sottoscritte le modifiche richieste dalla corte dei conti

In questo spazio cerchiamo di aiutarci per reperire le leggi e a capirle.
Regole del forum
E' necessario ricordarsi che le discussioni devono essere considerate come informali e non consulenze specializzate.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
dario62
User
User
Messaggi: 311
Iscritto il: 11/07/2009, 22:14
Località: italia
Contatta:

sottoscritte le modifiche richieste dalla corte dei conti

Messaggio da leggere da dario62 » 28/07/2009, 21:29

Carissimi Colleghi, con la presente vi comunico. che in sede ARAN, le parti hanno sottoscritto le modifiche del C.C.N.L. 2008/09, richieste dalla Corte dei Conti:






Si informa il giorno 20 u.s. , in sede ARAN le parti hanno sottoscritto le modifiche
al testo del CCNL 2008/2009 , adottate sulla base delle disposizioni della Corte dei
Conti .
Le modifiche apportate restano comunque quelle che avevamo ampiamente
preannunciato e che , a nostro parere peggiorano , se possibile ulteriormente , il
testo di ipotesi contrattuale precedente .
Cosa dire , l’evidenza si commenta da sola , ed ai più verrà legittimo ,
soffermandosi sui vari passaggi delle modifiche apportate, fare ad alta voce le
seguenti considerazioni :
1) Viene confermata la linea dei due pesi e delle due misure per il personale del
SSN , si proprio questo a noi sembra il riferimento più calzante , ed è così che



--------------------------------------- 2

l’incapacità gestionale di manager , pagati profumatamente con i soldi pubblici ,
viene messa sulle spalle dei dipendenti prevedendo il finanziamento aggiuntivo
di cui sopra solo da parte di quelle regioni cosiddette “virtuose” , quindi , se le
nostre informazioni sono corrette , dovrebbero star fuori il Molise , l’ Abruzzo,
la Calabria, la Campania, la Sicilia e il Lazio


2) Non viene più prevista la precedente attribuzione , beninteso solo da parte
delle regioni virtuose , di una percentuale certa dello 0.80% di risorse
aggiuntive” ma bensì una non meglio connotata, quanto laconica “ attribuzione
delle nel limite massimo dello 0,8%” , questo , evidentemente , comporterebbe
una discrezionalità pressoché insindacabile da parte degli enti regionali virtuosi
, nella individuazione delle percentuali da conferire a titolo di finanziamento
aggiuntivo , percentuali che non prevedono , almeno allo stato delle informazioni
a noi note , alcun limite minimo ma solo quello massimo .

3) Viene previsto , tra le altre condizioni , che la percentuale dello 0,80 prevista
derivi da “ ulteriori economie , effettuate nell’ambito di processi strutturali di
razionalizzazione e riorganizzazione del settore sanitario che consentano
complessivi risparmi di spesa , ivi compresi quelli riferiti ai costi per il personale
“ , ciò significa che sarà escluso dalla destinazione dei conferimenti aggiuntivi il
personale operante in aziende che non fossero in grado di dimostrare l’esistenza
delle previste economie ?

4) Vengono previsti specifici indicatori generali di misurazione certa degli obiettivi
regionali conseguiti con lo 0,80% ( indicatori che saranno allegati al nuovo CCNL e
che saranno materia di confronto regionale);
Quindi, come se fossero poche le limitazioni già esistenti , viene previsto un
ulteriore “filtro” , condizionale all’assegnazione delle risorse.

E PENSARE CHE C’E’ CHI SI VANTA DI AVER SOTTOSCRITTO LE MODIFICHE
DELL’IPOTESI CONTRATTUALE ...
Cosa dire , qualsiasi commento , evidentemente , è superfluo



Il testo dovrebbe ora proseguire il proprio iter per il placet definitivo.
Saluti cordiali DARIO.

RSA NURSING UP
Sono disponibile per tutti i colleghi, a consulenza gratuita,inerente la contrattazione collettiva nazionale.Per contatto:328/5474656

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite