Infermieri a fare la pulizia delle camere...

In questo spazio cerchiamo di aiutarci per reperire le leggi e a capirle.
Regole del forum
E' necessario ricordarsi che le discussioni devono essere considerate come informali e non consulenze specializzate.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5472
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 25 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Infermieri a fare la pulizia delle camere...

Messaggio da leggere da franco » 08/01/2017, 12:02

http://torino.repubblica.it/cronaca/201 ... 155557702/
Infermieri utilizzati a fasce orarie per assistere e per dare lo straccio per terra.

Incedibile?
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Avatar utente
Ginevra
User
User
Messaggi: 352
Iscritto il: 28/12/2011, 15:45

Re: Infermieri a fare la pulizia delle camere...

Messaggio da leggere da Ginevra » 09/01/2017, 14:43

siamo tornati indietro agli anni 70, quando gli infermieri assunti con un corso di 6 mesi, facevano anche le pulizie del reparto. Io mi sono diplomata nel 78, c'era una carenza di infermieri che tutti fummo assunti di ruolo senza concorso. Addirittura mi chiesero dove volevo cominciare: sala operatoria, rianimazione, pronto saccorso. Scelsi il pronto soccorso. Cominciai con la notte, senza affiancamento e in piena estate turistica. Eravamo le prime infermiere diplomate : King : : King : , sembravamo delle crocerossine con il "velo" in testa come quello delle suore e un camice bianco più stretto sui fianchi. Facevamo una bella impressione. Quando, io, ed altre colleghe, arrivammo in pronto soccorso, ci accolsero con gioia i medici e con i vaffa...detto tra i denti, dai colleghi inf.generici. Loro sapevano a cosa andavano incontro con il nostro arrivo. Loro,che erano abituati a medicare con le mani nude nel sangue, a rimandare al curante l'utente con accesso improprio, a fare le suture con il cerotto in tela, ma anche a pulire i cessi, spazzare e dare lo straccio a tutto il pronto soccorso. La prima cosa che ci dissero, giusto per smontarci un pò la testa fu:<< ei, nuove infermiere, qui si collabora, compreso le pulizie.>> Noi, giovani infermierine, eravamo tutte sull'attenti davanti a sti "veci" di trincea, perciò la mattina si entrava in turno con la scopa, lo straccio, e spugne varie per i cessi. Poi si iniziava a lavorare da infermieri. Un giorno un paziente steso in barella, doveva fare una flebo. Mi avvicinai con tutto l'occorrente, ma lui con tono deciso mi disse:<< Mi scusi, ma lei prima puliva i cessi e adesso mi mette la flebo?>> Che figura di merda!! Meno male che le cose cambiarono nel giro di qualche mese, con l'arrivo degli adetti alle pulizie. : Groupwave :

Avatar utente
CitizenT
New User
New User
Messaggi: 93
Iscritto il: 20/12/2016, 14:34
Lavoro e cerco...: Ci salveremo?
O la nostra professione è destinata a consumarsi tra lo stress e il burn out?
Largo alle idee e stop al martirio.

Re: Infermieri a fare la pulizia delle camere...

Messaggio da leggere da CitizenT » 10/02/2017, 9:28

Ginevra ha scritto:siamo tornati indietro agli anni 70, quando gli infermieri assunti con un corso di 6 mesi, facevano anche le pulizie del reparto. Io mi sono diplomata nel 78, c'era una carenza di infermieri che tutti fummo assunti di ruolo senza concorso. Addirittura mi chiesero dove volevo cominciare: sala operatoria, rianimazione, pronto saccorso. Scelsi il pronto soccorso. Cominciai con la notte, senza affiancamento e in piena estate turistica. Eravamo le prime infermiere diplomate : King : : King : , sembravamo delle crocerossine con il "velo" in testa come quello delle suore e un camice bianco più stretto sui fianchi. Facevamo una bella impressione. Quando, io, ed altre colleghe, arrivammo in pronto soccorso, ci accolsero con gioia i medici e con i vaffa...detto tra i denti, dai colleghi inf.generici. Loro sapevano a cosa andavano incontro con il nostro arrivo. Loro,che erano abituati a medicare con le mani nude nel sangue, a rimandare al curante l'utente con accesso improprio, a fare le suture con il cerotto in tela, ma anche a pulire i cessi, spazzare e dare lo straccio a tutto il pronto soccorso. La prima cosa che ci dissero, giusto per smontarci un pò la testa fu:<< ei, nuove infermiere, qui si collabora, compreso le pulizie.>> Noi, giovani infermierine, eravamo tutte sull'attenti davanti a sti "veci" di trincea, perciò la mattina si entrava in turno con la scopa, lo straccio, e spugne varie per i cessi. Poi si iniziava a lavorare da infermieri. Un giorno un paziente steso in barella, doveva fare una flebo. Mi avvicinai con tutto l'occorrente, ma lui con tono deciso mi disse:<< Mi scusi, ma lei prima puliva i cessi e adesso mi mette la flebo?>> Che figura di merda!! Meno male che le cose cambiarono nel giro di qualche mese, con l'arrivo degli adetti alle pulizie. : Groupwave :
Questa è una bellissima testimonianza Ginevra.
Trovo che aver iniziato la propria carriera con un'ospedale che ha avuto l'accortezza di interessarsi delle tue preferenze e aspirazioni professionali, non possa che essere stato positivo.
A mio avviso, molti infermieri degli anni zero sono demotivati perchè tutte le piccole soddisfazioni che dovrebbero controbilanciare le difficoltà insite in una professione come la nostra, sono venute a mancare.
Va detto, per inciso, che gli sguardi torvi che vi riservavano i "veci" sono gli stessi che oggi gli infermieri con maggiore anzianità riservano alle nuove leve.
Detto questo, è scandaloso che esistano ancora determinati episodi di demansionamento.
Sto come sto,
mi passa poco sotto al mento, non cambio zona,
c'ho un'occasione ma per il momento resto...

cit. Lou x - Come l'occasione (A volte ritorno - 1995)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite