Catetere vescicale

Un forum dedicato alle materie di studio dei corsi di infermieristica. Suggerimenti su risorse online oppure fare l'uploads di dispense e documenti utili per l'approfondimento dei singoli esami.
Regole del forum
Si possono condividere gli appunti (se propri) o chiedere chiarimenti.
hold
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 14/02/2011, 7:14
Lavoro e cerco...: Sto bene come sto

Catetere vescicale

Messaggio da leggere da hold » 14/02/2011, 7:29

Qualcuno sa spiegarmi perchè il catetere vescicale nell'uomo viene fissato posizionando il pene all'insù con garza e cerotto, e nella donna invece viene fissato sulla coscia (quasi interno) si potrebbe posizionare anche all'uomo sulla coscia?...quali vantaggi e o controindicazioni ci sono e perchè?...

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5473
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 25 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Catetere vescicale

Messaggio da leggere da franco » 14/02/2011, 12:29

Ciao
ti riferisci ai reparti di urologia o a tutti i tipi di catetere?

Ciao
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

hold
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 14/02/2011, 7:14
Lavoro e cerco...: Sto bene come sto

Re: Catetere vescicale

Messaggio da leggere da hold » 14/02/2011, 12:46

a tutti i tipi di catetere vescicale, in particolare per quanto riguarda una utenza di residenza sanitaria assistenziale

Salvatore88
New User
New User
Messaggi: 86
Iscritto il: 15/11/2010, 17:49

Re: Catetere vescicale

Messaggio da leggere da Salvatore88 » 14/02/2011, 21:41

Credo, ma non ne sono sicuro, che venga messo in questa posizione per non danneggiare l'uretra e la prostata, molto spesso ipertrofica nell'anziano!

hold
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 14/02/2011, 7:14
Lavoro e cerco...: Sto bene come sto

Re: Catetere vescicale

Messaggio da leggere da hold » 15/02/2011, 8:36

Salvatore88 ha scritto:Credo, ma non ne sono sicuro, che venga messo in questa posizione per non danneggiare l'uretra e la prostata, molto spesso ipertrofica nell'anziano!

mi sapresti spiegare il motivo a riguardo cioè perchè se è posto in altre posizioni l'uretra e o la prostata si dovrebbe danneggiare...

Salvatore88
New User
New User
Messaggi: 86
Iscritto il: 15/11/2010, 17:49

Re: Catetere vescicale

Messaggio da leggere da Salvatore88 » 15/02/2011, 9:36

Ho dato un mio parere.Io non l'ho mai visto posizionato in questo modo!

hold
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 14/02/2011, 7:14
Lavoro e cerco...: Sto bene come sto

Re: Catetere vescicale

Messaggio da leggere da hold » 15/02/2011, 10:39

be non lo posiziona quasi mai nessuno ovviamente per questioni diciamo di tempo, ma la regola impone questo...e io voglio cercare di capire il motivo...

Avatar utente
xx46it
User Senior
User Senior
Messaggi: 3244
Iscritto il: 13/07/2009, 20:59

Re: Catetere vescicale

Messaggio da leggere da xx46it » 15/02/2011, 11:38

Il catetere lo puoi posizionare come rimane più comodo purchè non costringa il pene in posizioni innaturali, per la donna ugualmente , va sistemato secondo esigenze di movimento e posizionamento del pz. E' buona regola che il catetere sia in posizione declive per favorire lo svuotamento della vescica....nell'uomo posizionarlo con il pene all'insù non va affatto bene....la vescica rimane più in basso e il pene assume una posizione innaturale, il pene rimane all'insù solo in certe occasioni limitate nel tempo, altrimenti la posizione naturale è quella a riposo.
Diciamo che sulla coscia va bene per uomo e donna in piedi , oppure laterale che scende nella sacca di raccolta a lato del letto quando il pz è disteso. Non farti condizionare dalle abitudini di un reparto introdotte 30 anni fa che nessuno ha mai discusso o pensato...il catetere deve stare sotto il livello della vescica, per impedire risalite e favorire lo svuotamento oltre rispettare confort e privacy del pz, penso siano le uniche vere regole per posizionamento del catetere, la coscia va bene per uomo e donna.
"Ci sono due modi di vivere la vita, uno è come se niente fosse un miracolo, l'altro è come se tutto fosse un miracolo"
Albert Einstein

hold
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 14/02/2011, 7:14
Lavoro e cerco...: Sto bene come sto

Re: Catetere vescicale

Messaggio da leggere da hold » 15/02/2011, 12:06

assodato che la sacca del catetere deve essere posizionata più in basso rispetto alla vescica e su questo non c'erano dubbi, i dubbi ci sono sulla postura, cioè se parliamo dell'uomo fermando il tubo del catetere sulla coscia dovremmo recare fastidio al nostro paziente nel momento in cui si va a sedere o mi sbaglio?

Avatar utente
xx46it
User Senior
User Senior
Messaggi: 3244
Iscritto il: 13/07/2009, 20:59

Re: Catetere vescicale

Messaggio da leggere da xx46it » 15/02/2011, 23:11

A parere mio direi di no, non solo a parere mio, ma anche a parere di chi produce presidi tipo le sacche da gamba. Molti pz che devono portare il catetere per lunghi periodi hanno a disposizione sacche da gamba. Sono sacche con raccordo corto e dotate di fascetta per mantenerle adese alla coscia. Questo permette al pz di infilarsi un pantalone e fare una vita sociale senza portarsi dietro una sacca con l'urina appesa non so dove. Poi il prorio confort il pz è giusto che se lo scelga da solo, ma non credo che il catetere con il raccordo incerottato all'addome con pene all'insù sia appropriato. Poi sai il vecchietto ormai abituato a tale posizionamento forse non vuole diversamente, ma pensando ad un pz in attesa di intervento alla prostata abbiamo soluzioni migliori.
Chiedevi quali sono i vantaggi....a mio avviso il fatto che un catetere posizionato nella coscia è più discreto oltre a evitare risalite di urina. Stando seduto la situazione non cambia avendo cura di posizionare all'interno coscia e non posteriormente. Si può sedere tranquillamente anche se è chiaro che portarsi dietro una sacca di urina è sempre spiacevole e richiede un certo adattamento.
Poi il tutto dipende da quale pz abbiamo davanti....un anziano infermo che sta 20 ore a letto ha una situazione diversa dal giovane impiegato che è in attesa di fare un intervento chirurgico e nel frattempo va in ufficio....consideriamo i tempi di attesa per un intervento chirurgico. C'è anche il pz che sceglie di non portare nessuna sacca, ma che ogni 2/3 ore se ne va in bagno e apre il il catetere svuotando così la vescica. Ottima procedura per chi è lucido e si muove bene.
Consideriamo anche l'opportunità di eventuali cateterismi estemporanei che a loro volta richiedono l'addestramento del pz ad una tecnica pulita da mettere in pratica in qualsiasi toilette. Diciamo che l'indicazione dell'urologo può essere il punto di partenza.
Molto dipende dai tempi di permanenza a dalla patologia del pz. Ma no sinceramente far assumere posizioni strane ad un organo a riposo mi sembra la soluzione peggiore.
"Ci sono due modi di vivere la vita, uno è come se niente fosse un miracolo, l'altro è come se tutto fosse un miracolo"
Albert Einstein

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite