infermiera con incontinenza fecale

Spazio per presentarsi :)
Regole del forum
Presentarsi aiuta a conoscersi meglio, lo si può fare come si preferisce.
xx90
Newbie
Newbie
Messaggi: 1
Iscritto il: 12/03/2018, 15:42

infermiera con incontinenza fecale

Messaggio da leggere da xx90 » 12/03/2018, 15:57

salve, sono una ragazza di 28 anni, operata a 26 per tumore al retto, ho portato un ileostomia per 9 mesi e a distanza di sette mesi dalla ricanalizzazione non ho ancora risolto l'incontinenza fecale, l'urgenza di andare in bagno appena avverto lo stimolo defecatorio e l'incapacità di rimandare lo stimolo defecatorio. secondo voi potrò svolgere mai il lavoro per cui ho studiato , cioè fare l'infermiera,se non riesco a risolvere questo problema . e poi un'altra cosa se mi potete essere d'aiuto ad agosto 2018 avrò la revisione da parte dell'INPS, sapete se l'incontinenza fecale postumi dell'intervento chirurgico viene riconosciuta come un invalidità, insieme allo studio genetico che mi hanno fatto e che come risultato è stata confermata una malattia rara "sindrome di Lynch"? è capitato a qualcuno di soffrire di questa patologia e dove lavorate?
a un mese dalla ricanalizzazione ho voluto voltare pagina e mi sono trasferita in una città lontana dalla mia in un azienda ospedaliera che mi aveva dato la possibilità di posticipare la presa di servizio di tre mesi ma ancora sopratutto il primo mese avevo perdite costanti di feci e la disattenzione subentrava per questo mi sono dimessa, mi avevano messo in medicina anche se il medico del lavoro non era tanto d'accordo ma non ha potuto fare niente perche la direzione sanitaria non ha voluto. era il mio primo incarico :( cmq alla fine mi sono dimessa e ritornata a casa.
adesso la situazione è quella descritta in alto sto facendo esercizi di riabilitazione pelvica, non so se migliorerò ancora, nella mia provincia sono piazzata bene nelle categorie protette ma non ho mai avuto notizie in questi due anni in questa settimana andrò a informarmi all'ispettorato del lavoro.
grazie anticipatamente a chi mi risponderà

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5693
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: infermiera con incontinenza fecale

Messaggio da leggere da franco » 13/03/2018, 7:11

Ciao
Recentemente ho lavorato in un ambulatorio di chirurgia generale specializzato nei pazienti con malattie croniche intestinali e la ricanalizzazione è un intervento frequente.
Nel loro caso la ricanalizzazione prevede la formazione di un alvo artificiale e il recupero è complicato da una storia di aderenze per re interventi.
Spesso il rientro al lavoro favorisce il recupero e negli interventi con confezionamento di una pouch non c'è il retto.

Nel tuo caso se hanno fatto una ricanalizzazione la parte terminale del retto ci dovrebbe essere.
Il recupero arriverà.

Se hai avuto un invalidità con limitazioni che ti consente di essare assunta nelle categorie protette, usala non aspettare.

Puoi essere assunta vicino casa in ospedali privati.
Per legge le aziende devono assumere ogni tot dipendenti anche cat protette, altrimenti pagano delle multe e di infermieri nelle cat protette ce ne sono pochi.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti