Tasso di occupazione. In calo gli infermieri. E’ boom per i fisioterapisti

Forum di discussione generale per gli infermieri
Regole del forum
La domanda è il punto di partenza per arrivare ad una o a tante risposte.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5863
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Tasso di occupazione. In calo gli infermieri. E’ boom per i fisioterapisti

Messaggio da leggere da franco » 31/12/2019, 14:42

Il costo del concorso di Bologna è stato di 25 euro a persona in graduatoria.
Se partecipano meno persone hai meno spese, poi il costo è del datore di lavoro e come dipendenti non è un nostro problema.
Tutti i datori di lavoro hanno dei costi per trovare un dipendente.
Nel privato se per trovare un dipendente se fa un 5-10 colloqui c'è un costo.
Ma non è un problema del lavoratore.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

xazz
New User
New User
Messaggi: 67
Iscritto il: 27/10/2017, 19:42

Re: Tasso di occupazione. In calo gli infermieri. E’ boom per i fisioterapisti

Messaggio da leggere da xazz » 02/01/2020, 19:00

Alla fine il nostro è un lavoro con andamento ondulatorio. A picchi di richiesta si alternano momenti di ristagno, sicuramente chi ha qualche anno in più ricorderà anni in cui gli allievi erano PAGATI durante tutto il corso (allora regionale) a causa della carenza; ma senza andare lontanissimo con gli anni, nei momenti precrisi quando mi iscrissi io all'università la regione dava un contributo a fondo perduto al superamento degli esami del primo anno e su 60 posti disponibili nella mia sede iniziammo in meno di 50 (fai poi i conti su quanti hanno poi finito..), già un paio di anni dopo il numero era completo in partenza (probabilmente appunto perchè era un posto sicuro). Poi nel frattempo crisi, contrazione delle risorse, blocco assunzioni e blocco pensionamenti, conseguenza saturazione dei posti di lavoro sia nel pubblico che nel privato. Ora le cose si sono sbloccate di concorsi ce ne sono stati parecchi da un paio di anni a questa parte, in discreto numero anche al sud, quindi a catena si liberano posti (chiaramente con ovvi fenomeni di rientro da parte di chi si era trasferito al nord e quindi la maggior parte dei posti di lavoro disponibili sono lì), secondo me poi si è aggiunta una minore attrattività dell'Italia anche per i colleghi provenienti dall'estero (non so però fare il confronto con città più grandi, forse lì il fenomeno è immutato).
Sul limitare i posti universitari, probabilmente una regolazione migliore sarebbe utile (non solo nel nostro campo), anche se magari limitare i posti al sud e nelle regioni dove non vengono assorbiti ed aumentarli al nord farebbe probabilmente aumentare il fenomeno migratorio interno anticipandolo alla fase degli studi e non solo a quella lavorativa, aumentando i costi per le famiglie per il mantenimento?

Decatron
User expert
User expert
Messaggi: 672
Iscritto il: 08/10/2013, 4:00
Lavoro e cerco...: nonlodico

Re: Tasso di occupazione. In calo gli infermieri. E’ boom per i fisioterapisti

Messaggio da leggere da Decatron » 09/01/2020, 14:29

xazz ha scritto:
30/12/2019, 19:21
Consideriamo che era del 2017... Pre quota cento e pre sblocco dei concorsi, ora penso che le cose siano cambiate, come dice azbzz se si vuol lavorare si lavora. Nella mia zona non se ne trovano, siamo sotto di personale e non per mancanza di volontà di assunzione.

Concordo pienamente
A Dicembre ho fatturato 4500 euro , e ho anche dovuto rifiutare dei lavori proposti.

Chi dice che non c'è lavoro è perché non ha voglia di lavorare.
Ho proposto a un paio del sud di venire a lavorare con me che c'era posto, mi hanno risposto con un banale "ora ci penso un po'".

Chi dice che lavoro non c'è è bugiardo.
C'è chi non ha voglia di lavorare.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti