Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana

Forum di discussione generale per gli infermieri
Regole del forum
La domanda è il punto di partenza per arrivare ad una o a tante risposte.
Condividi la tua discussione preferita.
Decatron
User expert
User expert
Messaggi: 625
Iscritto il: 08/10/2013, 4:00
Lavoro e cerco...: nonlodico

Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana

Messaggio da leggere da Decatron » 01/08/2018, 19:18

Ciao a tutti!
Bazzico poco ultimamente sul forum.
Al momento sto lavorando come infermiere, in condizioni direi buone se paragonato alla norma. E posso dire di fare effettivamente l'infermiere!
Tuttavia sebbene ora sto apposto con il lavoro, ho il mio stipendio e i pazienti sono soddisfatti del mio operato, io ancora non mi sento soddisfatto.
Valuto spesso l'opzione estera.. ma onestamente non mi sembra che stiano messi tanto meglio di noi, se non per la possibilità di carriera (non che sia poco eh).

Al momento sono in limbo tra partire e restare. Il fatto è che se parto e trovo di meglio ben venga, ma se trovo di peggio e devo tornare perdo quello di buono che ho trovato qui. : WallBash :

Un'altra opzione che sto valutando è sfruttare la triennale per prendere la magistrale in "Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana", come consigliò al tempo il buon daerg.
Non è una scelta fatta a caso ci sono ben 3 motivi, 1) sono sinceramente interessato all'alimentazione 2)dire "sono nutrizionista" fa più figo di dire "sono infermiere" e vuoi mette che la considerazione sociale si fa sentire nella piramide di Maslow 3) avrei l'occasione di fare un lavoro che più mi rispecchia.

Per me non è un problema sganciare money per una privata telematica!
Ho solo una domanda che mi preme: Al termine di questa magistrale, chi sei nella società? Che ruolo hai effettivamente? Con quali enti puoi lavorare? Grazie.

Avatar utente
Dearg-Due
User Senior
User Senior
Messaggi: 2977
Iscritto il: 27/07/2009, 16:56
Lavoro e cerco...: Ho sbagliato lavoro.

Re: Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana

Messaggio da leggere da Dearg-Due » 02/08/2018, 13:25

Al termine di questa Magistrale sei solamente un Dottore Magistrale in Scienza dell'Alimentazione e Nutrizione Umana.
Come quasi tutti i laureati, si è Dottori in XYZ e basta.

Per poter esercitare come Nutrizionista, occorre essere iscritti al'Ordine dei Biologi, il che è possibile superando l'Esame di Stato per l' abilitazione alla professione di Biologo.

Siccome all'Ordine dei Biologi si accede con varie classi di laurea (anche questa è comunque una professione di... serie B... ), l'esame è comunque differenziato a seconda del tipo di laurea posseduta.
Ovvio che chi ha studiato SDANU non sappia una beata mazza di Scienze Ambientali.
Entrambe le lauree però permettono di accedere alla professione di Biologo.
(ecco perchè è considerata una professione di serie B... perchè il Biologo sa un po' di tutto, di tutto un po' ma nulla di specifico, e tante cose che fa sono fattibili da altri, come - ovviamente - i medici, i farmacisti e gli agronomi).

Comunque gli step sono: Laurea Magistrale ---> Esame di Stato per l'abilitazione alla professione di Biologo ---> iscrizione all'Albo dell'Ordine dei Biologi ---> qualifica di Biologo Nutrizionista

A quel punto il BN può redigere diete per il soggetto sano o patologico, previo accertamento delle condizioni di salute da parte di un medico.
Poi, a differenza del medico il BN non può prescrivere farmaci, ed anche eventuali integratori non devono essere suggeriti in forma scritta su carta intestata e portati in farmacia, altrimenti si configura il reato di esercizio abusivo di professione medica.
Diciamo però che sugli integratori in genere viene chiuso un occhio, dato che sono di libera vendita.
La prescrizione di attività fisica deve essere concertata col medico specialmente in caso di patologia, il BN la può suggerire ma deve essere il medico a dire se la persona può farla.

Di fondo il concetto è che il Biologo Nutrizionista è abilitato a preparare diete per il soggetto sano o malato.
Punto.
Tutto il resto è da valutare sempre con attenzione, in modo da non sforare nell'attività medica e/o prendersi rischi inutili.
Tuttavia, se il BN non travalica le sue competenze impelagandosi in diagnosi, anche solo paventate al paziente (si deve sempre e solo suggerire di andare dal medico a riferire certi sintomi o disturbi o analisi sballate), non ci sono grossi problemi e si lavora con una certa libertà.

E, quando ti chiedono quale sia la tua professione, puoi rispondere "nutrizionista" o "biologo nutrizionista", cambia poco, ma in genere è preferita la seconda.
(di solito il termine "dietologo" identifica il medico)
Non date retta a quello che scrivo

azbzzz
User Senior
User Senior
Messaggi: 2252
Iscritto il: 14/08/2010, 21:11
Lavoro e cerco...: Guardatevi dall' infermiere che dice di non trovare lavoro!

Re: Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana

Messaggio da leggere da azbzzz » 02/08/2018, 14:51

Parti e basta! Vai a fare un ESPERIENZA DI VITA all'estero. Cresci e vedi come funziona il mondo.
Poi se ti trovi bene ci resti altrimenti basta un concorso con iscrizione online e ritorni in Italia.
Non porti limiti, hai il mondo in mano. Non dare retta al detto da vecchi: "Si sa cosa si perde, non si sa cosa si trova." Ovviamente prova in Inghilterra e da lì in Svizzera cantone fancese.

Decatron
User expert
User expert
Messaggi: 625
Iscritto il: 08/10/2013, 4:00
Lavoro e cerco...: nonlodico

Re: Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana

Messaggio da leggere da Decatron » 03/08/2018, 20:51

Dearg-Due ha scritto:
02/08/2018, 13:25
Al termine di questa Magistrale sei solamente un Dottore Magistrale in Scienza dell'Alimentazione e Nutrizione Umana.
Come quasi tutti i laureati, si è Dottori in XYZ e basta.

Per poter esercitare come Nutrizionista, occorre essere iscritti al'Ordine dei Biologi, il che è possibile superando l'Esame di Stato per l' abilitazione alla professione di Biologo.

Siccome all'Ordine dei Biologi si accede con varie classi di laurea (anche questa è comunque una professione di... serie B... ), l'esame è comunque differenziato a seconda del tipo di laurea posseduta.
Ovvio che chi ha studiato SDANU non sappia una beata mazza di Scienze Ambientali.
Entrambe le lauree però permettono di accedere alla professione di Biologo.
(ecco perchè è considerata una professione di serie B... perchè il Biologo sa un po' di tutto, di tutto un po' ma nulla di specifico, e tante cose che fa sono fattibili da altri, come - ovviamente - i medici, i farmacisti e gli agronomi).

Comunque gli step sono: Laurea Magistrale ---> Esame di Stato per l'abilitazione alla professione di Biologo ---> iscrizione all'Albo dell'Ordine dei Biologi ---> qualifica di Biologo Nutrizionista

A quel punto il BN può redigere diete per il soggetto sano o patologico, previo accertamento delle condizioni di salute da parte di un medico.
Poi, a differenza del medico il BN non può prescrivere farmaci, ed anche eventuali integratori non devono essere suggeriti in forma scritta su carta intestata e portati in farmacia, altrimenti si configura il reato di esercizio abusivo di professione medica.
Diciamo però che sugli integratori in genere viene chiuso un occhio, dato che sono di libera vendita.
La prescrizione di attività fisica deve essere concertata col medico specialmente in caso di patologia, il BN la può suggerire ma deve essere il medico a dire se la persona può farla.

Di fondo il concetto è che il Biologo Nutrizionista è abilitato a preparare diete per il soggetto sano o malato.
Punto.
Tutto il resto è da valutare sempre con attenzione, in modo da non sforare nell'attività medica e/o prendersi rischi inutili.
Tuttavia, se il BN non travalica le sue competenze impelagandosi in diagnosi, anche solo paventate al paziente (si deve sempre e solo suggerire di andare dal medico a riferire certi sintomi o disturbi o analisi sballate), non ci sono grossi problemi e si lavora con una certa libertà.

E, quando ti chiedono quale sia la tua professione, puoi rispondere "nutrizionista" o "biologo nutrizionista", cambia poco, ma in genere è preferita la seconda.
(di solito il termine "dietologo" identifica il medico)

Azz quindi a partire da laurea infermieristica su può diventare biologo nutrizionista.
A livello di considerazione sociale sarebbe un balzo avanti enorme. Così almeno mi risparmio facce disgustate e il solito "a ma quindi te lavi i vecchi?". Lol.

Ottimo ottimo

Decatron
User expert
User expert
Messaggi: 625
Iscritto il: 08/10/2013, 4:00
Lavoro e cerco...: nonlodico

Re: Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana

Messaggio da leggere da Decatron » 03/08/2018, 20:52

azbzzz ha scritto:
02/08/2018, 14:51
Parti e basta! Vai a fare un ESPERIENZA DI VITA all'estero. Cresci e vedi come funziona il mondo.
Poi se ti trovi bene ci resti altrimenti basta un concorso con iscrizione online e ritorni in Italia.
Non porti limiti, hai il mondo in mano. Non dare retta al detto da vecchi: "Si sa cosa si perde, non si sa cosa si trova." Ovviamente prova in Inghilterra e da lì in Svizzera cantone fancese.
Non hai tutti i torti...
Anche se stavo pensando di fare prima 2 anni in inghilterra migliorando al massimo l inglese e poi andare in canada, che ne dici?(non ho problemi a stare lontano da famiglia o amici, anzi...)

azbzzz
User Senior
User Senior
Messaggi: 2252
Iscritto il: 14/08/2010, 21:11
Lavoro e cerco...: Guardatevi dall' infermiere che dice di non trovare lavoro!

Re: Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana

Messaggio da leggere da azbzzz » 04/08/2018, 12:31

Fai quello che ti piace!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: azbzzz, Google Adsense [Bot] e 4 ospiti