Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Forum di discussione generale per gli infermieri
Regole del forum
La domanda è il punto di partenza per arrivare ad una o a tante risposte.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5915
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Messaggio da leggere da franco »

Per definire che cos'è la crescita credo che sia necessario pensare a cosa non è.
Possiamo prendere atto delle trasformazioni che gli infermieri hanno visto e possono testimoniare.
Le trasformazioni però sono un processo fisiologico e inevitabile per restare al passo con i tempi.
Le trasformazioni sono crescita?
Non credo.
Se tu potessi immaginare un percorso di crescita della professione cosa faresti, cosa ti potrebbe servire e quali obiettivi cercheresti?
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

pino100
User
User
Messaggi: 143
Iscritto il: 11/01/2016, 10:05

Re: Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Messaggio da leggere da pino100 »

Secondo me.bastano 2 cose
1) delimitare in modo chiaro il campo di operatività e di competenza infermieristiche ( senza che ogni volta deve intervenire un giudice )
2) reale percorso di carriera con corsi di specializzazione riconosciuti e spendibili all interno delle strutture sanitarie e relativo riconoscimento contrattuale

Stop

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5915
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Messaggio da leggere da franco »

pino100 ha scritto:
15/02/2020, 7:56
Secondo me.bastano 2 cose
1) delimitare in modo chiaro il campo di operatività e di competenza infermieristiche ( senza che ogni volta deve intervenire un giudice )
2) reale percorso di carriera con corsi di specializzazione riconosciuti e spendibili all interno delle strutture sanitarie e relativo riconoscimento contrattuale

Stop
Però, sul punto 1 quando delimiti qualcosa e lo recinti, di fatto togli possibilità di crescita, io credo che oggi tutti gli infermieri che lavorano da anni nello stesso reparto hanno raggiunto un livello di operatività e competenza ottimale.
Sul punto 2 va benissimo l'aspetto economico, però le voci sono di fare una specialistica infermieristica ovvero altri anni di studio dopo la magistrale, mi sembra esagerato.

Però: alla crescita del professionista corrisponde anche la crescita della professione e vice versa la crescita della professione porta alla crescita del professionista?
Stiamo vivendo in un periodo di cambiamento fisiologico dove ci adattiamo alle nuove tecnologie o è percepibile un impegno con dei risultati?
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

pino100
User
User
Messaggi: 143
Iscritto il: 11/01/2016, 10:05

Re: Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Messaggio da leggere da pino100 »

Sul punto 1 ...lo scopo è tutelare l' infermiere dal demansionamento , norme trasparenti e chiare che impediscano furbate per farci fare gli OSS

Sul punto due ...secondo basta un corso post laurea , l importante è il suo riconoscimemto e spendibilità nelle realtà sanitarie
Poi credo che crescita professionale e del professionista possono tranquillamente andare di pari passo ...uno non esclude l altro

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5915
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Messaggio da leggere da franco »

Il demansionamento non è una prospettiva di crescita, ma un sistema obsoleto.
La soluzione è andare all'ispettorato del lavoro con un legale.
Di corsi post laurea ce ne sono molti, alcuni di fantasia, aĺtri che spesso traslano i saperi da altre discipline.
Alcuni validi che consentono di avere qualche soldo in più con un incarico.
Più soldi è cosa buona e giusta, qualcuno pensa che i medici che non fanno la libera professione non abbiano avuto un bonus?
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

pino100
User
User
Messaggi: 143
Iscritto il: 11/01/2016, 10:05

Re: Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Messaggio da leggere da pino100 »

franco ha scritto:
17/02/2020, 15:02
Il demansionamento non è una prospettiva di crescita, ma un sistema obsoleto.
La soluzione è andare all'ispettorato del lavoro con un legale.

Secondo me non vedere più l infermiere svolgere certi compiti di assistenza di base In nessuna struttura sanitaria è già un fattore di crescita in quanto sono compiti dequalificanti anche agli occhi dei pz e parenti . Oggi c è troppa confusione di ruoli ( tra oss e infermieri....) e se si previene con norme chiare su ciò che non si può chiedere all infermiere di fare è più semplice che stare li a denunciare ogni giorno anche perché le persone visto le conseguenze lo fanno solo in.casi.di esasperazione
Di corsi post laurea ce ne sono molti, alcuni di fantasia, aĺtri che spesso traslano i saperi da altre discipline.
Alcuni validi che consentono di avere qualche soldo in più con un incarico.
Più soldi è cosa buona e giusta, qualcuno pensa che i medici che non fanno la libera professione non abbiano avuto un bonus?
Condivido
Ad oggi i corsi post laurea sono risibili , sono carta straccia , senza sbocchi e privi di spendibilità.
Infatti , è necessario non solo riconoscere x legge la specializzazione ma per renderla spendibile è necessario l.'obbligo delle strutture sanitarie di assumere l infermiere specializzato ( e riconoscerne le relative competenze fissate x legge).....magari si può prendere ad esempio la legislazione di paesi più avanzati....
Aggiumgerei come fattore di crescita la necessità di affrancarci da una cultura clericale /missiomaria

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5915
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Messaggio da leggere da franco »

L'affrancamento da una cultura missionaria ma aggiungerei gratuita.
I medici per ogni cosa vogliono più soldi e trattano uniti.
Noi basta che ci venga detto di farlo e basta.

La crescita lavorativa arriverà, il modello del Veneto sarà ripreso dalle altre regioni.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5915
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Messaggio da leggere da franco »

La crescita del professionista è possibile, ci sono settori specializzati, c'è chi fa il tutor, chi il docente, chi gestisce studi associati, Coop o vere e proprie imprese.

Dal punto di vista personale possiamo crescere fare esperienza avere una posizione retribuita meglio, ma possiamo non pensare al proprio percorso e immaginare come la professione gruppo di persone unite da un percorso professionale possano crescere.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Decatron
User expert
User expert
Messaggi: 694
Iscritto il: 08/10/2013, 4:00
Lavoro e cerco...: nonlodico

Re: Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Messaggio da leggere da Decatron »

franco ha scritto:
19/02/2020, 14:44
La crescita lavorativa arriverà, il modello del Veneto sarà ripreso dalle altre regioni.


Perdonami, di cosa si tratta ? Puoi mettere qualche link? Grazie.

A parte questo...

Solo due cose.

La prioritaria:
Togliere dalle mani degli infermieri pannoloni e giro letti.

Questa già sarebbe un bel passo.

Secondaria:
Introdurre figure professionali che facciano cose che i Medici NON possono fare, per le quali tra l'altro il medico deve chiedere riferimento all'infermiere specialista apposito.

L'unico caso che mi viene in mente è lo stomaterapista, più volte ho visto chirurghi chiamare queste figure per avere una consulenza, questo è molto gratificante per la professione.

Esempio, il PICC è una bella specializzazione, ma lo mettono già i medici , non è un'esclusiva.

Saluti.

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5915
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Come faresti per far crescere la professione infermieristica?

Messaggio da leggere da franco »

Il Veneto ha fatto una legge regionale per i percorsi formativi regionali o master e quindi affidare gli incarichi.
Lo stesso modello verrà discusso e speriamo ripreso fra tutte le regioni.
Lo scrivevano ieri su quotidiano sanita http://www.quotidianosanita.it/m/lavoro ... o_id=81469
E il documento:
http://www.quotidianosanita.it/allegati ... 183334.pdf
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti