Scappare da Londra.

L'idea di questo forum nasce dal post di Skyes, infermieristica nel mondo.
Regole del forum
Nel mondo l'infermiere lavora con regole simili alle nostre, poi, esperienze, racconti, riferimenti normativi e tanto altro.
Condividi la tua discussione preferita.
azbzzz
User Senior
User Senior
Messaggi: 2214
Iscritto il: 14/08/2010, 21:11
Lavoro e cerco...: Guardatevi dall' infermiere che dice di non trovare lavoro!

Scappare da Londra.

Messaggio da leggere da azbzzz » 10/03/2018, 10:54

A volte ritornano.
Conosciuto infermiera che e' letteralmente fuggita da Londra per motivazioni professionali dopo tre anni di lavoro.
Non si farebbe mai mettere le mani addosso dal servizio sanitario inglese.
Mi sa che l' eldorado infermieristico si trova in ITALIA.

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5581
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Scappare da Londra.

Messaggio da leggere da franco » 10/03/2018, 11:30

In Italia come all'Estero in ogni posto trovi eccellenze e criticità.
A prescindere come mi diceva un collega, prima di andare in sala chiese da quanto tempo era in servizio chi lo operava.

Sembra una banalità, ma se una persona è in servizio da 10 ore, potrà mai fare un altro intervento chirurgico ed essere efficiente?
Nessuno vorrebbe essere seguito e curato nel proprio servizio perchè vorrebbe dire che ci sono dei problemi seri, vorresti farti fare un emicolectomia o un ciclo di chemio, per favore, un conto è lavorare un conto è essere il paziente.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Avatar utente
Dearg-Due
User Senior
User Senior
Messaggi: 2957
Iscritto il: 27/07/2009, 16:56
Lavoro e cerco...: Aspirante Infermiere Forense, per sbattere sotto il naso le leggi a chi fa conto sull'ignoranza della categoria per approfittarsene e fare il bello e cattivo tempo utilizzando professionisti laureati come camerieri e factotum.

Re: Scappare da Londra.

Messaggio da leggere da Dearg-Due » 12/03/2018, 15:24

In classe di mio figlio alle elementari un babbo portò via il figlio perchè "le maestre non capivano nulla e non insegnavano niente" (ho usato un eufemismo).
La classe era peraltro tenuta da due delle migliori insegnanti di quel plesso, e lo dimostrano l'apprezzamento generale di tutti i genitori (escluso quel soggetto atipico) e la preparazione che fu fornita ai ragazzi.
Quel "figlio", si seppe poi, aveva un DSA già sospettato dalle brave e competenti maestre, per il quale chiedevano una visita specialistica e un insegnante di sostegno, ma che il padre negava e rifiutava.
Tutto il mondo è paese, e anche nella Repubblica Perfetta qualcuno avrebbe da ridire, come qualcosa di qualsiasi genere potrebbe non andare nel verso giusto.
La perfezione non è di questo mondo, e anche nelle migliori eccellenze ci sono le eccezioni.
Il giudizio complessivo su chi è emigrato a lavorare in UK è positivo, e i giudizi si fanno sui grandi numeri, non sul caso singolo che è aneddotico.
Se io avessi basato il mio giudizio sull'assistenza medica e sulla tipologia del lavoro infermieristico italiano in base al primo posto di lavoro che ebbi a quest'ora sarei in carcere per omicidio del mio vecchio monitore.
Esiste una sola Trilogia... ed è quella di Ritorno al Futuro!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite