Perchè fare l'infermiere all'estero?

L'idea di questo forum nasce dal post di Skyes, infermieristica nel mondo.
Regole del forum
Nel mondo l'infermiere lavora con regole simili alle nostre, poi, esperienze, racconti, riferimenti normativi e tanto altro.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1170
Iscritto il: 12/07/2009, 11:54
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Perchè fare l'infermiere all'estero?

Messaggio da leggere da skyes » 02/04/2013, 0:14

Rispetto il tuo punto di vista.

Abbiamo opinioni divergenti.

Tutto qui.

Però ora, continuiamo pure con l'oggetto del thread.

---------------
Sposto il litigio nell'area Off-topic: http://forum.infermieriattivi.it/phpbb3 ... =14&t=6367

gigimarzo84
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: 12/09/2013, 17:58
Lavoro e cerco...: Sono studente di infermieristica quasi alla laurea, cerco info per andare a lavorare all'estero possibilmente nel regno unito.

Re: Perchè fare l'infermiere all'estero?

Messaggio da leggere da gigimarzo84 » 12/09/2013, 18:54

https://www.facebook.com/infermieritalianiuk
http://iiiuk.freeforumzone.leonardo.it/ se avete le idee confuse andate qui, il faro nella nebbia se volete trasferirvi nel regno unito

Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1170
Iscritto il: 12/07/2009, 11:54
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Perchè fare l'infermiere all'estero?

Messaggio da leggere da skyes » 16/09/2013, 23:13

Perfetto,
grazie gigi!

marco63
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 17/08/2014, 12:34

Re: Perchè fare l'infermiere all'estero?

Messaggio da leggere da marco63 » 04/11/2014, 18:22

Ciao, adesso c'è tanto lavoro per gli infermieri in Inghilterra. L'importante è avere l'iscrizione al collegio degli infermieri inglesi (NMC) e avere un buon livello di inglese non solo accademico da anche "infermieristico". Se vuoi maggiori informazioni puoi consultare:http://www.infermieriininghilterra.it/i ... nfermieri/ : Thumbup :

Decatron
User
User
Messaggi: 482
Iscritto il: 08/10/2013, 4:00
Lavoro e cerco...: nonlodico

Re: Perchè fare l'infermiere all'estero?

Messaggio da leggere da Decatron » 20/01/2015, 21:00

io voglio andare in uk per il riconoscimento sociale, per me è molto importante, e sopratutto voglio andare per la possibilità di evolvere, odio la concezione italia che l'infermiere sta solo in corsia a fare il porta padelle.
Purtroppo mi manca la conoscenza della grammatica inglese :'(

Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1170
Iscritto il: 12/07/2009, 11:54
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Perchè fare l'infermiere all'estero?

Messaggio da leggere da skyes » 03/05/2015, 19:10

Coraggio Decatron,

se lo vuoi veramente: con impegno lo imparerai.

Tanyas
Newbie
Newbie
Messaggi: 5
Iscritto il: 12/09/2016, 13:13

Re: Perchè fare l'infermiere all'estero?

Messaggio da leggere da Tanyas » 24/09/2016, 20:07

xx46it ha scritto:Si fa l'infermiere all'estero se in Italia non trovi lavoro oppure hai voglia di partire e buttarti questioni alle spalle, in ultimo c'è qualcuno cerca semplicemente una vita all'estero, pur avendo delle sicurezze qui. Quest'ultimo caso lascia molto perplessi, visto che all'estero diventi automaticamente un emigrante e devi sceglierti un luogo cosmopolita dove si attenua il senso di non appartenenza. Ma in genere i posti per infermiere sono in qualche RSA sperduta in qualche landa sperduta della Baviera o della Cornovaglia, non credo lascino a noi italiani i posti da infermiere su prestigiose strutture al centro di Londra .... : Flexion : : Weight lift : : Bash :
Aggiungiamo che gli italiani non sono amatissimi....che non tutti i paesi sono accoglienti e che le loro leggi favoriscono i loro cittadini....non come nel Belpaese dove la tutela per lo straniero è un fatto acquisito e indiscutibile, ti insultano se sollevi un qualche dubbio.
In Australia nelle graduatorie per il lavoro, lo straniero è posizionato dopo tutti i cittadini australiani.....così per l'assegnazione di un alloggio, o per un posto all'asilo nido per il bimbo.....se si va in Australia è bene invertire tutti i concetti acquisiti in Italia.....
Forse rimanere in Europa è consigliabile...almeno per un europeo.
Bene informarsi prima di partire, leggere qualche testata importante e rendersi conto della situazione di un Paese prima di fare i bagagli.... : book : considerare che l'Australia è bellissima, ma non si va vivere in spiaggia....
Ti dimentiche però che in Australia diventare cittadini è molto più facile rispetto all'Italia dove la legge è molto più restrittiva (qui un lavoratore deve aspettare almeno 10 anni solo per fare la domanda e quasi 20 anni per i bambini nati qui, se gli togli pure i servizi base non gli rimane niente). E gli stranieri lì sono tantissimi, il 26% della popolazione secondo la loro legge, quindi in realtà sono anche di più, contro il solo 8% dell'Italia, che ha uno dei tassi più bassi tra i paesi sviluppati. In Italia gli stranieri non sono messi in cosa perchè nel nostro paese sono l'unico gruppo che versa più di quanto costa, avendo pochissima popolazione inattiva, facendo guadagnare al paese almeno 4 miliardi l'anno e visto che versano molto di più di quel che costano, non si può certo toglierli l'accesso all'alloggio e il nido, sarebbe assurdo. Inoltre a oggi sono gli unici che stanno mettendo un qualche freno al terribile declino demografico di cui siamo afflitti che rappresentano la prima causa del declino economico italiano.

Avatar utente
Dearg-Due
User Senior
User Senior
Messaggi: 2896
Iscritto il: 27/07/2009, 16:56
Lavoro e cerco...: Aspirante Infermiere Forense, per sbattere sotto il naso le leggi a chi fa conto sull'ignoranza della categoria per approfittarsene e fare il bello e cattivo tempo utilizzando professionisti laureati come camerieri e factotum.

Re: Perchè fare l'infermiere all'estero?

Messaggio da leggere da Dearg-Due » 25/09/2016, 6:50

Tanyas ha scritto:Ti dimentiche però che in Australia diventare cittadini è molto più facile rispetto all'Italia...
Se non hai un contratto o una proposta di lavoro l'Australia la vedi in cartolina e basta.
Che poi sia più facile acquisire la cittadinanza conta poco, al momento che dimostri di essere produttivo ed integrato, è forse giusto che i tempi siano più ridotti rispetto ad altri paesi.
Inoltre a oggi sono gli unici che stanno mettendo un qualche freno al terribile declino demografico di cui siamo afflitti che rappresentano la prima causa del declino economico italiano.
Come?
Uno dei maggiori drammi non solo europei ma mondiale è proprio l'eccessivo numero di abitanti del pianeta.
A parte il problema alimentare e delle risorse, è proprio il sistema economico-sociale che non è in grado di reggere un numero così elevato di individui.
Tutt'altro, sarebbe utile porre un bel freno alla riproduzione a livello globale.
Disarmante... disarmante e sconcertante accorgersi di quanto colei che consideravi unica era in realtà una povera psicopatica patetica e sfigata.

Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1170
Iscritto il: 12/07/2009, 11:54
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Perchè fare l'infermiere all'estero?

Messaggio da leggere da skyes » 26/09/2016, 15:33

Ciao,

Cara tanya,

forse, ti sei espressa male?

Intendevi dire il contrario: troppa gente in Italia?

Perche' la frase riguardo l'immigrazione in Australia sembra contraddittoria.

Ciao. Skyes

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite