Incanulare mano anzichè avambraccio

Ii forum dove approfondire le tecniche infermieristiche, cvc, ldp, procedure, protocolli e linee guida.
Regole del forum
Le tecniche e le diagnosi sono due elementi portanti dell'infermieristica moderna.
Per trovare la tua discussione preferita usa il motore di ricerca.
Questo è quello di google e cerca nel forum e nel sito
Ryunurse
Newbie
Newbie
Messaggi: 2
Iscritto il: 12/02/2013, 16:12

Incanulare mano anzichè avambraccio

Messaggio da leggere da Ryunurse » 19/02/2013, 11:06

Ciao a tutti.
Mi è capitato di notare confrontandomi con infermieri americani che loro preferiscono scegliere come sito di prima scelta per incanulare la mano. Secondo voi è una pratica giusta? Inoltre, so che incanulare la mano causa più dolore al paziente.
Attendo risposte : Wink :

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5670
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Incanulare mano anzichè avambraccio

Messaggio da leggere da franco » 19/02/2013, 11:24

Ciao
Una decisione giusta a prescindere non c'è.
E' necessario fare alcune valutazioni a priori cioè porsi delle domande.

Qual'è il patrimonio venoso, la mano è l'unica scelta?

Il paziente è autonomo, se si, è in grado di restare autonomo con una mano sola?
E' possibile valutare quanto dura la terapia, se si, per 3-5 gg di terapia non ha senso causare un disagio?

La terapia può causare flebiti?
Infusioni di KCl, aminoacidi, lipidi causano flebiti e non ha senso infonderli nella mano, dato che una flebite sarebbe più dolorosa.

Io scelgo pre prima l'avambraccio, poi la mano, poi il dorso del braccio la cubitale mediana e per ultime la cefalica e la basilica.

Bella domanda
: Thumbup :
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Avatar utente
MuKk0tT4
User
User
Messaggi: 473
Iscritto il: 04/01/2012, 17:04

Re: Incanulare mano anzichè avambraccio

Messaggio da leggere da MuKk0tT4 » 19/02/2013, 11:27

dipende da che ci devi fare.
se per mantenimento, tp antibiotica è più che sufficiente la mano. e comunque nell'incannulare una vena della mano hai un letto osseo sul quale tener fermo il vaso. secondo me è comodità
Carolina
se le mucche volassero rimpiangereste i piccioni

poppy
New User
New User
Messaggi: 10
Iscritto il: 30/10/2012, 22:28

Re: Incanulare mano anzichè avambraccio

Messaggio da leggere da poppy » 19/02/2013, 15:49

a prescindere da doverose riflessioni circa la tipologia di soggetto ed il contesto, che devono essere necessariamente tenute in debita considerazione caso per caso prima dell'incannulamento, la scelta delle vene del dorso della mano e del polso (e della vena antecubitale), per il posizionamento di vie venose periferiche, è associata ad un rischio aumentato di dislocamento e quindi di stravaso/infiltrazione dei medicamenti somministrati (sulla base di stress meccanico nel paziente con motilità conservata).
Inoltre in caso di somministrazione di farmaci vasoattivi, citotossici e/o iperosmolari, uno stravaso/infiltrazione a livello della mano e/o del polso è associato ad un rischio aumentato di complicanze severe (necrosi, sindrome compartimentale, ischemia) ed in ultima analisi di long-term disability secondaria, in relazione alla ridotta presenza di tessuto sottocutaneo/muscolare ad isolamento di strutture vasculo/nervose ed osteo/articolari sottostanti.

Avatar utente
MuKk0tT4
User
User
Messaggi: 473
Iscritto il: 04/01/2012, 17:04

Re: Incanulare mano anzichè avambraccio

Messaggio da leggere da MuKk0tT4 » 19/02/2013, 19:31

ma da quando in qua si fanno i vasoattivi e iperosmolari in vena periferica????
qua mi sa che è d'obbligo contestualizzare. ti ripeto, dipende da cosa devi farci
Carolina
se le mucche volassero rimpiangereste i piccioni

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5670
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Incanulare mano anzichè avambraccio

Messaggio da leggere da franco » 21/02/2013, 2:36

Ciao
MuKk0tT4 ha scritto:ma da quando in qua si fanno i vasoattivi e iperosmolari in vena periferica????
Tutte le volte che sono prescritti.
Dato che sulla confezione c'è scritto per infusione periferica e se come infermiere dici che invece provoca flebiti non interessa a nessuno.
Malgrado la sostituzione delle agocannule arrivi rapidamente a tempi dell'ordine di 2 gg se non inferiori.

Ciao
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Avatar utente
MuKk0tT4
User
User
Messaggi: 473
Iscritto il: 04/01/2012, 17:04

Re: Incanulare mano anzichè avambraccio

Messaggio da leggere da MuKk0tT4 » 21/02/2013, 10:29

sarà che lavoro nel pediatrico e nessun neonatologo o pediatra si permetterebbe mai di prescrivere vasoattivi in periferica....
Carolina
se le mucche volassero rimpiangereste i piccioni

azbzzz
User Senior
User Senior
Messaggi: 2252
Iscritto il: 14/08/2010, 21:11
Lavoro e cerco...: Guardatevi dall' infermiere che dice di non trovare lavoro!

Re: Incanulare mano anzichè avambraccio

Messaggio da leggere da azbzzz » 21/02/2013, 11:06

Ognuno vive il suo. Ci sono scuole di anestesiologia che insegnano a posizionare cvc preferibilmente in giugulare, altre preferibilmente in succlavia, altre il catetere da cvc lo preferiscono in femorale. La scuola di azbzzz higt nursing school di Vattelapesca' DC, insegna che la periferica sia posizionata preferibilemente sull' avanbraccio con jelko. Solo al depauperamento di questo distretto si passera' ad altri. Adesso poi esistono i picc e in tantissimi casi potrebbero essere usati per i reparti secondo adeguata implementazione. : Sig :

Avatar utente
nina
New User
New User
Messaggi: 35
Iscritto il: 27/02/2013, 11:26

Re: Incanulare mano anzichè avambraccio

Messaggio da leggere da nina » 28/02/2013, 20:19

ad ogni reparto il suo.io preferisco avambraccio o gambe e la mano solo come ultima possibilità, visto che i pz con cui ho a che fare (malattie infettive e tropicali) hanno vene spesso molto fragili e con le tp che si ritrovano un accesso sulla mano reggerebbe davvero pochissimo

Avatar utente
Nurse_Max
New User
New User
Messaggi: 97
Iscritto il: 14/03/2013, 10:36
Località: Rovereto (TN)
Contatta:

Re: Incanulare mano anzichè avambraccio

Messaggio da leggere da Nurse_Max » 14/03/2013, 11:48

Mi unisco al concetto base "non esiste una risposta univoca".
Siamo professionisti, non possiamo limitarci a prendere una scelta perché "si fa così", occorre sempre porsi delle domande quasi a dover giustificare a se stessi la scelta che si va a prendere. Le domande sono state ben espresse in precedenza (e mi sono piaciute perché sono incentrate tutte sul paziente).

Per la mia esperienza in PS la prima scelta in assoluto ricade sempre sull'avambraccio. La mano è particolarmente fastidiosa, le vene sono di calibro minore e avere un accesso venoso sul dorso della mano può essere limitante per la persona. Poi magari ti capita l'anziano che ti dice "eh, ho le vene brutte, me le prendi solo sulla mano" ma io l'occhio all'avambraccio lo do sempre, anche al dorso.
Ovvio, se mi capita il politrauma e ho bisogno di un buon calibro (16-14 G per intenderci) per infusione di liquidi/emoderivati ad una buona velocità non mi faccio grossi problemi a pungere una cefalica o una basilica. Anche se devo dire che su alcuni pazienti si riesce a posizionare un 16G sull'avambraccio senza particolari problemi, basta cercare bene.

Bisogna contestualizzare, insomma, sempre.
Massimo, Infermiere
...e gli altri miei contributi: @Nurse_Max ~ Nurse_Max ideas

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite