Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Ii forum dove approfondire le tecniche infermieristiche, cvc, ldp, procedure, protocolli e linee guida.
Regole del forum
Le tecniche e le diagnosi sono due elementi portanti dell'infermieristica moderna.
Per trovare la tua discussione preferita usa il motore di ricerca.
Questo è quello di google e cerca nel forum e nel sito
[adsense][/adsense]
Avatar utente
IlSignorP
User
User
Messaggi: 138
Iscritto il: 24/01/2017, 19:29

Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Messaggio da leggere da IlSignorP » 04/02/2017, 17:56

Salve,
una paziente anziana ricoverata nella struttura in cui sto lavorando presenta una lesione da pressione al tallone. Questa lesione presenta una colorazione nera scura, ma contrariamente ad altre formate da escare secche di cui ho avuto spesso esperienza, presenta una conformazione molto estesa fino a finire medialmente nella zona del malleolo interno.
Per descrivervi la lesione è come se fosse un enorme bolla con del liquido sottostante e la pelle che la ricopre è quasi incartapecorita. Al tatto ovviamente è molto molle e il liquido sottostante fluttua dalla zona del tallone verso la zona del malleolo interno. Purtroppo il nero che ricopre tutta la lesione non da la possibilità di capire quanto sia estesa in profondità ne tanto meno di capire le caratteristiche dell' essudato sottostante (se solo infiammatorio o purulento infettivo).
La signora avverte comunque dolore al punto da rifiutare anche una fasciatura molto larga lenta e coprente. (bisogna battagliare per fargliela accettare, così come per farle tenere sollevato il tallone).
Al momento, purtroppo non disponendo sul luogo di lavoro di medicazioni avanzate, sto medicando solo con lavaggio di fisiologica, tamponatura esterna leggera con betadine, connettivina (unico presidio disponibile e che mi puo' aiutare a tenere leggermente umidificata la zona) e garza sterile a mo' di talloniera il tutto coperto come dicevo da leggera fasciatura.
Ho letto un po' in giro di aspirazioni di liquido o altre tecniche,.... sta di fatto che se avessi la disponibilità di un cerotto d' idrocolloide probabilmente userei quello per cercare di far assorbire il liquido sottostante e far asciugare la bolla molto estesa e nera.
Non avendo molte altre soluzioni, oltre ovviamente al tallone sollevato, perciò chiedo a chi ne ha piu' esperienza di me e puo' nel caso, con i materiali in mio possesso, darmi dei buoni consigli d'azione.
Grazie a tutti coloro che interverranno, a buon rendere.

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5443
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 25 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Messaggio da leggere da franco » 04/02/2017, 23:47

Scusa non ho capito.
La signora aveva un flittene al tallone,
nessuno lo ha toccato,
ovviamente la signora fa dei movimenti,
ha un epidermide più debole per l'età,
quindi la pelle si è scollata fino al tallone.
La signora ha ragione, se nessuno fa nulla fa malissimo.

Forse ho capito male.

Comunque in mancanza di ogni strategia di intervento, mettere un idrocolloide su un flittene, è un ottima idea così l'epidermide si ammorbidisce, si rompe e la signora finalmente non ha più male.
Se vedi che il fondo del flittene ha un derma nero c'è una necrosi che si è instaurata ed è un disastro.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Avatar utente
IlSignorP
User
User
Messaggi: 138
Iscritto il: 24/01/2017, 19:29

Re: Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Messaggio da leggere da IlSignorP » 05/02/2017, 15:49

Ciao Franco,
Anzitutto grazie per la risposta.
Si diciamo che la situazione è un po' complessa da spiegare, perchè il posto in cui lavoro non possiede nè idrocolloidi né personale "attento" a questo tipo di problematiche.

Il fatto è che questa ferita non è un vero e proprio flittene o almeno credo, è più come se la pelle sottostante si fosse macerata e avesse creato un buco esteso nella parte posteriore del calcagno e risalente fino alla zona malleolare interna, solo che questo buco è pieno di liquido e coperto dallo strato di pelle superficiale che appare molto molto sottile. Quindi il liquido piu' che svilupparsi verso l'esterno a mo' di bolla è inglobato nella cavità della lesione sottostante, che oltretutto è nera quindi non da possibilità di apprezzarne la reale profondità.
Le mie preoccupazioni sono relative al fatto che non so se sia buona cosa a questo punto far rompere lo strato di pelle superficiale coprente e se magari non sia idoneo più cercare di drenare il liquido con una siringa sterile e lasciar la pelle sottile sopra a copertura, magari eseguire anche dei lavaggetti con fisiologica e betadine diluito (sempre con infiltrazioni fatta con siringa sterile). Il mio timore è che la ferita a cratere sottostante potrebbe esporre il tallone e l'osso (con rischio di osteomielite) ad infezioni. Al momento invece essendo presente del liquido, la ferita sottostante resta in un certo senso protetta.
Purtroppo come dicevo non ho degli idrocolloidi nel posto in cui lavoro, e se anche li richiedessi non verrei ascoltato e preso in considerazione.
Cio' che e' in mia disponibilità sono solo fisiologica, betadine, garze, fasce ed un' inutile garzina di connettivina.

Teoricamente mi converrebbe prima di fare qualsiasi cosa forse interpellare uno dei medici della struttura (sperando che ne capiscano qualcosa di lesioni al tallone).
Al momento tutto quello che sto cercando di fare da solo (purtroppo non supportato da colleghi, piuttosto superficiali e disattenti) è di cercare la compliance della paziente nel farle mantenere il piu' possibile il tallone sollevato durante il giorno.... ma non credo basterà.

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5443
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 25 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Messaggio da leggere da franco » 05/02/2017, 20:09

Purtroppo descrivere la lesione che si vede sembra facile.
Ma poi chi legge la visualizza o immagina secondo la propria esperienza.
L'ideale sarebbe vedere una foto, sempre nel rispetto della privacy del paziente e delle politiche aziendali.

Potrebbe esserci anche una componente vascolare o infettiva vista l'estensione, ma è difficile definirlo dalla sola descrizione.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Avatar utente
IlSignorP
User
User
Messaggi: 138
Iscritto il: 24/01/2017, 19:29

Re: Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Messaggio da leggere da IlSignorP » 05/02/2017, 22:24

Ciao Franco,
Purtroppo la vedo difficile risucir a fare una foto al tallone della paziente, poiche' è anziana e un po' burbera. Provero' a interpellare il medico della struttura e nel caso ti tengo aggiornato sul parere che mi darà.
Al momento continuero' a monitorare la situazione e a convincere la signora a tenere quanto piu' riesce il tallone sollevato.
Ti aggiorno prossimamente, grazie mille!

Avatar utente
CitizenT
New User
New User
Messaggi: 93
Iscritto il: 20/12/2016, 14:34
Lavoro e cerco...: Ci salveremo?
O la nostra professione è destinata a consumarsi tra lo stress e il burn out?
Largo alle idee e stop al martirio.

Re: Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Messaggio da leggere da CitizenT » 06/02/2017, 16:31

L'idea della foto è buona.
Secondo me dovresti riuscire a coinvolgere il medico o, perlomeno, individuare quello più compliante e collaborante tra i medici della struttura e far fare la foto a lui. Solitamente i pazienti burberi lo sono - ahimè -un po' meno con i professionisti con la laurea lunga.

Ps: dato che si parla di lesioni, tra poco lancerò un topic. Spero di leggervi.
Ciao.
Sto come sto,
mi passa poco sotto al mento, non cambio zona,
c'ho un'occasione ma per il momento resto...

cit. Lou x - Come l'occasione (A volte ritorno - 1995)

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5443
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 25 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Messaggio da leggere da franco » 07/02/2017, 21:08

Il problema non si pone.
Se il paziente non vuole, ne ha tutto il diritto e noi siamo suoi garanti. : Thumbup :
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

ilary
New User
New User
Messaggi: 43
Iscritto il: 01/05/2016, 11:34

Re: Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Messaggio da leggere da ilary » 30/03/2017, 12:21

Scusami ma in presenza di un ulcera e' vero che e' sconsigliato l'uso dello iodio povidone xche' distruggerebbe il tessuto neoformato? Allora cosa usiamo x disinfettare? Specialmente se non abbiamo a disposizione medicazioni avanzate che credo disinfettino anche. Mi ha sempre confuso sta cosa : Frown :

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5443
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 25 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Messaggio da leggere da franco » 30/03/2017, 19:52

Ciao
E' sconsigliato la soluzione nelle lesioni profonde dove tu vedi l'ipoderma, perchè l'ipoderma (lo strato grasso) è assorbente, quindi il pz potrebbe assumere iodio, questa era la grossa critica.

Dal lato pratico esistono medicazioni che integrano argento o iodio, dovrebbero essere a basso rilascio, ma esplicare un attività in locale, per evitare un ulteriore proliferazione dei microrganismi in loco, nei liquidi biologici che si accumulano.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

ilary
New User
New User
Messaggi: 43
Iscritto il: 01/05/2016, 11:34

Re: Medicazione Ulcera/Flittene Tallone

Messaggio da leggere da ilary » 31/03/2017, 14:35

Ti ringrazio x la tua prontezza nel risp sempre.. in effetti anche se molti anni fa lo visto usare ( il classico iodo povidone al 10 %) anche nelle ulcere profonde, quindi cmq non compromettiamo il processo di guarigione? Inoltre gentilmente mi puoi dire I disinfettanti principali che si possono usare nella cute lesa? Le cose piu' semplici non si trovano mai : Wink :

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti