Sondaggio: Legge sul fine vita, solo per reparti specialistici?

Forum di discussione generale per gli infermieri
Regole del forum
La domanda è il punto di partenza per arrivare ad una o a tante risposte.
Condividi la tua discussione preferita.

La legge sul fine vita è solo per reparti specialistici?

Puoi scegliere tra 1

 
 
Guarda risultati

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5544
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Sondaggio: Legge sul fine vita, solo per reparti specialistici?

Messaggio da leggere da franco » 16/04/2018, 22:55

La legge 219 del 22 dicembre 2017 ha un titolo chiaro, Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento.
Un testo molto medicocentrico, tutto medico, ma è meglio così, perchè non ci saranno dubbi.
Credo che arriverà a breve il giorno in cui la gente si renderà conto e punterà il dito, quando il familiare si renderà conto che cercare di far vivere a tutti i costi, vuol dire solo far agonizzare la gente per giorni, e capirà che può far causa al medico per la sofferenza ingiustamente creata, allora forse, si parlerà di fine vita.
Ma magari mi sbaglio.
Forse se ne parla già nelle medicine, cardiologie, pneumologie o nelle lungodegenze... cosa ne pensi?
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

azbzzz
User Senior
User Senior
Messaggi: 2205
Iscritto il: 14/08/2010, 21:11
Lavoro e cerco...: Guardatevi dall' infermiere che dice di non trovare lavoro!

Re: Sondaggio: Legge sul fine vita, solo per reparti specialistici?

Messaggio da leggere da azbzzz » 17/04/2018, 14:24

Io ci vivo quotidianamente. O i parenti capiscono e sono tutti concordi o si portano a casa una persona senza coscienza, capacità di relazioni e dipendente in tutto su un letto e a distanza di tempo che il malato ce l'hanno a casa si pentono della decisione. Una immane distruzione familiare a effetto domino.

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5544
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sondaggio: Legge sul fine vita, solo per reparti specialistici?

Messaggio da leggere da franco » 22/04/2018, 11:50

Non ho presente il concetto di distruzione familiare.

Nelle famiglie si nasce e si muore, solo da bambini si può vivere nell'illusione di una staticità, poi che ci siano dei problemi è chiaro e ce ne sono tanti, ad esempio:
il figlio che non vuole gestire il genitore e si nasconde nel lavoro,
la paura dei costi del funerale,
la paura di non prendere l'ultima pensione, a volte un giorno in più o in meno fa differenza,
il voler mantenere a tutti i costi il controllo del patrimonio oppure il non aver provveduto prima.

La burocrazia post mortem è devastante, mi è capitato che una banca mi bloccasse per 6 mesi un conto con 100 euro... ed un altra che ci ha fatto le condoglianze e chiuso in conto in 5 minuti.

Il fine vita vede valutazioni oltre il letto d'ospedale.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

azbzzz
User Senior
User Senior
Messaggi: 2205
Iscritto il: 14/08/2010, 21:11
Lavoro e cerco...: Guardatevi dall' infermiere che dice di non trovare lavoro!

Re: Sondaggio: Legge sul fine vita, solo per reparti specialistici?

Messaggio da leggere da azbzzz » 22/04/2018, 19:16

franco ha scritto:
22/04/2018, 11:50
Non ho presente il concetto di distruzione familiare.
Prega di non sapere mai cosa sia. Sono condizioni che vanno oltre la percezione. Portarsi a casa una persona totalmente sganciata dal mondo esterno e totalmente dipendente da altri è una condizione conosciuta da pochissimi. La stragrande maggioranza dei casi chiede se vivrà. Pochissimi, quasi nessuno chiede COME vivrà.
La distribuzione famigliare è sia economica che personale. Ho esperienza indiretta di pentimento di aver fatto vivere persone. Quelle che hai descritto sono sciocchezze rispetto a problematiche ben più pesanti.

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5544
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sondaggio: Legge sul fine vita, solo per reparti specialistici?

Messaggio da leggere da franco » 23/04/2018, 7:23

La sofferenza per una perdita e il cambiamento che ne segue sono passaggi della vita.
Purtroppo hanno effetti importanti, il lutto è vissuto in modo più o meno forte, e lo sfaldamento spesso è legato a fattori economici.
Quando lavoravo in lungo degenza e vedevo familiari con le idee poco chiare su cosa sarebbe accaduto da li a giorni mandato la psicologa a sondare il terreno.
Le situazioni più critiche erano di due tipi:
rifiuto della morte, e il conflitto era altissimo,
il morente era il leader della famiglia, l'aggregatore e il sostegno economico.
Due le situazioni più critiche.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite