Gestione CVC

Ii forum dove approfondire le tecniche infermieristiche, cvc, ldp, procedure, protocolli e linee guida.
Regole del forum
Le tecniche e le diagnosi sono due elementi portanti dell'infermieristica moderna.
Per trovare la tua discussione preferita usa il motore di ricerca.
Questo è quello di google e cerca nel forum e nel sito
Stella83
User
User
Messaggi: 218
Iscritto il: 29/08/2009, 21:00

Gestione CVC

Messaggio da leggere da Stella83 » 14/06/2018, 16:08

Quando si parla di chiusura di cateteri venosi centrali con punta aperta lasciando una pressione positiva si intende clampare prima di disconnettere la siringia effettuato il lavaggio per evitare che in sangue refluisca e lasciarlo cosi fino alla prossima apertura giusto? Santo linguaggio tecnico😃

Stella83
User
User
Messaggi: 218
Iscritto il: 29/08/2009, 21:00

Re: Gestione CVC

Messaggio da leggere da Stella83 » 14/06/2018, 16:28

Rispondo alla curiosità di molti faccio tutte queste domande di palo in frasca xche' sto studiando x concorsi.. ma in struttura ci son cose non capitano ed è difficile capirle in teoria mi confronto con l'esperienza è sempre la migliore

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5675
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Gestione CVC

Messaggio da leggere da franco » 14/06/2018, 22:48

Ecco, le domande, non capivo dove lavoravi per quello.

Il catetere a punta aperta è come un tubo nulla più.
La pressione positiva si genera dal momento che stai facendo un infusione e il liquido entra.
tubo.JPG
Il senso di di una pressione positiva nasce nel momento della sconnessione una leggera pressione positiva nell'istante di sconnessione, questo effetto può essere dato solo da alcuni modelli di tappini a pressione molto costosi.
Dal lato pratico cosa ti cambia?
Nulla se consideri che dopo il CVC a punta aperta è sottoposto per le ore successive alle variazioni di pressione del flusso ematico e quindi si rimescola con esso, un colpo di tosse, uno sforzo causa variazioni di pressione.

Quando sraccordi una siringa con un flush da un tre vie, sei a pressione neutra, perchè devi chiudere il rubinetto.

Il concetto di pressione positiva e una scelta di marketing nata e promossa dai venditori di tappini a pressione.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Stella83
User
User
Messaggi: 218
Iscritto il: 29/08/2009, 21:00

Re: Gestione CVC

Messaggio da leggere da Stella83 » 14/06/2018, 23:25

Più che altro mi interessa se farlo o meno è sostanziale x il buon mantenimento del dispositivo, piace tanto sta frase la mettono da x tutto😃 molto esaustivo come sempre

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5675
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Gestione CVC

Messaggio da leggere da franco » 15/06/2018, 7:17

Si va bene farlo.
Ad esempio il CVC è collegato ad un rubinetto a 3vie, stai facendo un infusione o un eV.
Sul finire chiudi la linea girando il rubinetto.
In questo caso hai il massimo di efficacia.
Sul finire della flebo chiudi il deflussore con il regolatore di flusso, dipende dalla mano se schiacci il tubo poi avere un minimo rimescolamento con il sangue.
Di solito un flush di sol eparinata evita molti problemi potenziali.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite