Sfogo di uno studente qualunque

Questo è un forum di discussione generale per gli studenti di infermieristica, master e specialistica.
Regole del forum
Questo è un forum di discussione generale per gli studenti di infermieristica, master e specialistica.
Condividi la tua discussione preferita.
Rispondi
Zyzz95
Newbie
Newbie
Messaggi: 1
Iscritto il: gio gen 23, 2020 2:42 pm

Sfogo di uno studente qualunque

Messaggio da Zyzz95 »

Dovrebbero scriverci un libro, magari girarci un film e chiamarlo così: IL GRANDE Inganno. Vi racconto brevemente la mia esperienza da studente di infermieristica.

24 anni, laurea in lingue. Arrivo a Pescara a settembre 2018 convinto che questa sia una professione che all'estero mi farà lavorare bene, mi farà guadagnare un botto e coltivare le mie passioni nel tempo libero. Il mio scopo nella vita è sempre stato quello di diventare un produttore musicale, il lavoro da metterci vicino era giusto per garantirmi un futuro se le cose fossero andate male. Quindi discutendo con i miei che sono infermieri entrambi, mi consigliano il loro lavoro per tutti i vantaggi che ne derivano. Ma non avevo fatto i conti con tante cose..

Quando vado a tirocinio nel primo quarto d'ora devo lottare per non correre nel cesso del personale a piangere, e non mi vergogno a dirlo. Mentre i tirocinanti di medicina, pagando le nostre stesse tasse universitarie, sono affiancate a persone che, seppur a volte arroganti, hanno ancora un po' di materia grigia in testa, noi stiamo fianco a fianco a delle perfette capre, probabilmente un barbone avrebbe più cultura della stragrande maggioranza degli infermieri che ci capitano a tiro.. Questo è giustificabile dal fatto che un tempo forse era accessibile anche con le scuole medie.. Uno può dire vabe ma magari lavorerai in un contesto con giovani. Ma mi chiedo questo, se ci impongono 4 ore di corsi al mattino e 6 di pomeriggio al tirocinio (che si alternano con una settimana in cui invece si fanno 6 ore di tirocinio al mattino e 4 ore di corsi il pomeriggio) considerando che di sera si torna stremati e distrutti, senza la capacità di aprire mezzo libro, come possiamo diventare professionisti e non banali esecutori? Considerando che impariamo da persone che per prelevare le urine dal catatere lo bucano con l'ago, aspirano e dopo un'ora si meravigliano del paziente che piange perché il letto è un fottuto lago di urina? Ma come pensate che uno studente con un cervello pensante e un QI decente possa resistere in ambienti simili? Come può migliorare questa situazione se dobbiamo stare 6 ore al giorno col culo attaccato a questi ignoranti? Per non parlare del giro letti e del giro visite.. Delle ore passate a scrivere sulla cartella... Io dopo una triennale in lingue, mando a fancu** tutti immediatamente, mi faccio un bel corso da barman e ciaone università italiana. Preferisco campare di stenti, sotto i ponti piuttosto che essere parte di questo gran mare di mer**... Ma poi come cavolo avete fatto a farvi inzucchinare la storia del giro visite? Ma che senso ha stare due ore in piedi a passare le cartelle al medico mentre effettua prestazioni che non riguardano la nostra professione? Io sono arrivato al punto di realizzare che se queste energie le mettessi ad esempio nel bar tendering, una delle mie passioni, arriverei a lavorare chissà dove e chissà con quale retribuzione. Quindi se sperate nei giovani rinunciateci, perché solo gentaglia senza personalità resterebbe in questi ambienti accettando queste condizioni, e non sono queste le persone che rivoluzioneranno una professione. Ci fanno pure studiare chirurgia generale, come se dovessimo andare ad operare chissà chi.. E ti proclamano pure dottore finiti i tre anni, penso che un inganno più grande di questa facoltà non esista. Al diavolo la passione e la vocazione, queste stronz*** le lascio ai martiri, io investo su me stesso e in qualcosa che mi può far crescere, non nel nulla cosmico.
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6206
Iscritto il: gio lug 09, 2009 6:54 pm
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sfogo di uno studente qualunque

Messaggio da franco »

Ciao
Vedi avere già una laurea, che non utilizzi, ti pone in condizione di svantaggio.
Il disanimo che hai è per la tua infelice, condizione attuale.
Stai cercando un percorso nuovo e devi partire da zero, questo è difficile, perché hai già una formazione di alto livello e in cuor tuo sai che la perderai non avendo proseguito quel percorso.
Non sai ancora nulla della professione quindi , prenditi tempo prima di giudicare.
Il prelievo di campioni urine sterili si esegue forando una guarnizione presente nel tubo.

Si la scuola infermieri era molto difficile ieri e tanti rinunciavano ed oggi è ancora così.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6206
Iscritto il: gio lug 09, 2009 6:54 pm
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sfogo di uno studente qualunque

Messaggio da franco »

Vedi io ho finito la scuola 32 anni fa, l'unico vantaggio era che davano un contributo a fine anno e poi ci davano i libri.
L'università è difficile ieri come oggi, quando ho fatto scienze naturali, un aula da 200 persone era murata, al 4 anno cerano 15-20 studenti.
Infermieristica ha il tirocinio che all'inizio sconvolge, perché il lavoro è molto diverso dallo studio, spesso è ripetitivo e noioso (soprattutto se ti piace studiare) ma a volte schizza a 1000 ed è li che vedi chi è preparato.
Tu sei in un corso molto difficile e troverai tante chiacchiere, tanti che dicono " armiamoci e partite".
Devi scegliere ed hai 3 opzioni pratiche:
te ne vai,
resti e trovi i punti deboli per farne tuoi punti di forza,
resti, ti fai carico dei problemi e fai gruppo per cambiare.
Cosa scegli?
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
xazz
User
User
Messaggi: 158
Iscritto il: ven ott 27, 2017 7:42 pm

Re: Sfogo di uno studente qualunque

Messaggio da xazz »

In primis in bocca al lupo per la tua futura carriera da bartender (ho qualche dubbio sul "chissà quale retribuzione"però).

Concordo con quanto scritto da Franco ma sarei curioso di sapere le tue esperienze lavorative fatte finora...?

Trovo però indegno parlare in questo modo questo di un lavoro che, grazie al fatto che lo stanno facendo i tuoi genitori, ti ha permesso di studiare e laurearti e che, anime buone loro, poi ti avrebbe dato la possibilità di farti altri tre anni di università pur di garantirti un posto di lavoro pressochè sicuro ( mi fa specie che loro ben sapendo a cosa saresti andato incontro te l'abbiano consigliato).
Ovvio che come buona parte dei lavori non è adatto tutti e dato che riporti in questa frase:" Preferisco campare di stenti, sotto i ponti piuttosto che essere parte di questo gran mare di mer**..." sicuramente non lo è per te.
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6206
Iscritto il: gio lug 09, 2009 6:54 pm
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sfogo di uno studente qualunque

Messaggio da franco »

Ciao xazz
Io ho iniziato nel 1988 ho fatto 17 anni di reparto oncologico.
Un periodo molto bello e formativo.
Poi nel 2005 l'idea perché non fare il provider ecm e ho dato le dimissioni.
Nel 2006 2007 il sistema ecm era in dubbio.
Facevo la libera professione che rendeva dai 25 ai 30 euro/ora e l'ho fatta fino al 2011
L'attività di provider ecm è stata modesta ho fatto pochi corsi in aula.
Nel periodo della libera professione ho lavorato come infermiere di reparto in medicina, lungodegenza, chirurgia ortopedica, generale e un po vascolare e urologica e in laboratorio e per privati.
Si facendo 200 ore al mese.
Poi nel 2011 sono tornato dipendente perché le leggi sulla p.iva mi rendevano non competitivo.
Nel 2011 ho iniziato a prepararmi per il concorso di Bologna assieme ad altre colleghe.
Nel 2016 grazie ai 17 anni di servizio nel pubblico sono arrivato primo e mi hanno offerto di lavorare in ambulatorio.
Quindi dal 2017 lavoro negli ambulatori di chirurgia, toracica, vascolare, generale, plastica, senologica, antalgica, maxillo e saletta piccoli interventi (ogni 10 settimane ci spostano).
Vedendo la varietà nella nostra professione mi piace anche scrivere su infermieriattivi.it.
Io sono stato fortunato ho visto degli anni ho visto una crescita della professione ma anche cambiamenti e aspettative deluse per motivi vari.
C'è un mondo da scoprire e non bisogna aver paura di venire cambiati dentro è inevitabile, bisogna solo avere la forza di dirigere quel cambiamento.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
xazz
User
User
Messaggi: 158
Iscritto il: ven ott 27, 2017 7:42 pm

Re: Sfogo di uno studente qualunque

Messaggio da xazz »

Grazie Franco,
rileggendo quanto ho scritto ho visto che era mal interpretabile, ero curioso di sapere le precedenti esperienze lavorative dell'autore del post iniziale, in quanto ho il dubbio (forte) che non ne avesse molte...

Comunque grazie al tuo excursus lavorativo puoi dimostrare che alla fine si può arrivare in posti diciamo "ambiti" come gli ambulatori, ci vuole anche sacrificio e questo in tutti i lavori, ho paura che ultimamente ci sia parecchia gente che punta al bel posticino appena uscito dalle scuole, dove si fa poco e si guadagna tanto...
O forse comincio ad invecchiare e come tutti i vecchi vedo la nuova generazione peggio della predente : Chessygrin : : WallBash :

Comunque occhio che se vince un certo partito le elezioni ti tocca lavorare pure al sabato e alla domenica : Chessygrin : : Chessygrin : fine della pacchia : Chessygrin :
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6206
Iscritto il: gio lug 09, 2009 6:54 pm
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sfogo di uno studente qualunque

Messaggio da franco »

L'importante è che non ci facciano lavorare fino a 70 anni. : WallBash :
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite