coronavirus

Forum di discussione generale per gli infermieri
Regole del forum
La domanda è il punto di partenza per arrivare ad una o a tante risposte.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1053
Iscritto il: 12/07/2009, 11:54
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: coronavirus

Messaggio da leggere da skyes »

Ragazzi,
ma chi è in prima linea nelle terapia intensive cosa dice veramente?
Non vorrei che ci siano eccessive "fake news" circolanti.
So che chi è positivo al test ma non ha sintomi gravi è invitato a restarsene a casa e curarsi "da solo"... in sostanza.

Non ho ancora capito se le sequele della malattia portano con se "fibrosi polmonare" della zona colpita, oppure no.

Stella83
User
User
Messaggi: 249
Iscritto il: 29/08/2009, 21:00

Re: coronavirus

Messaggio da leggere da Stella83 »

Ciao tutti.. volevo chiedere chi lavora come autonomo a partira iva con le nuove disposizioni come si deve comportare? Nel senso.. nell'autocertificazione per lo spostamento puoi metterci per esigenza lavorativa.. ma sé sono prestazioni infermeristiche non urgenti..rimandabili.. va bene lo stesso o c'è l'obbligo di aspettare? Qualcuno ne sa' qualcosa?

Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 5920
Iscritto il: 09/07/2009, 18:54
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: coronavirus

Messaggio da leggere da franco »

L'ideale è invitare il cliente a soprassedere.
Poi se non vuole si va.
Adesso è necessario ridurre gli spostamenti e i contatti, per se stessi e gli altri.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)

Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1053
Iscritto il: 12/07/2009, 11:54
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: coronavirus

Messaggio da leggere da skyes »

skyes ha scritto:
10/03/2020, 15:52
(...)
Non ho ancora capito se le sequele della malattia portano con se "fibrosi polmonare" della zona colpita, oppure no.
Nella ricerca scientifica, purtroppo, ci sono molte conferme che il covid possa lasciare esiti di fibrosi polmonare in chi guarisce dalla polmonite.

Uno dei recenti articoli è il seguente:

Zhonghua Shao Shang Za Zhi. 2020 Mar 16;36(0):E006. doi: 10.3760/cma.j.cn501120-20200307-00132. [Epub ahead of print]
[Advances in the research of mechanism of pulmonary fibrosis induced by Corona Virus Disease 2019 and the corresponding therapeutic measures]
"Extensive epidemiological, viral immunological, and current clinical evidences support the possibility that pulmonary fibrosis may be one of the major complications in COVID-19 patients."

Questo significa esporre i sopravvissuti ad una qualità di vita coartata e al rischio di vita nel caso andassero incontro, in futuro, ad altre patologie a carico dell'apparato respiratorio, come anche semplici bronchiti.

Personalmente, ritengo la fibrosi polmonare - a seconda dell'estensione - uno dei peggiori esiti che si possa aspettare da una patologia virale delle vie respiratorie.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti