Orario di lavoro

In questo spazio cerchiamo di aiutarci per reperire le leggi e a capirle.
Regole del forum
E' necessario ricordarsi che le discussioni devono essere considerate come informali e non consulenze specializzate.
Condividi la tua discussione preferita.
Bblue
Newbie
Newbie
Messaggi: 8
Iscritto il: sab gen 16, 2021 2:03 pm
Lavoro e cerco...: Buongiorno ho un contratto con una cooperativa.

Re: Orario di lavoro

Messaggio da Bblue »

xazz ha scritto: gio gen 21, 2021 4:28 am Premesso che io non lavoro con il ccnl cooperative sociali, ritengo che la tua situazione sia un po' ingarbugliata, quindi se rileggendoti il ccnl di riferimento non riesci ad avere le idee più chiare puoi sentire i sindacati. A quanto mi risulta il livello d2 è quello dell'infermiere, ad esempio l'educatore coordinatore è d3.
Lo spalmare su 5 gg, se è scritto nel tuo contratto (in quello nazionale fa solo riferimento ad un giorno di riposo coincidente con la domenica) e a te serve avere i due giorni a casa puoi chiedere di far rispettare quanto previsto. Quello che non mi torna è il motivo per cui hai dovuto gestire tre reparti quando invece era previsto solo uno. Soprattutto per il fatto che macini ore per la gloria dato che non ti vengono riconosciute.
Per quanto riguarda la pausa pranzo se non ho capito male tu non fai timbrature di entrata/uscita sul lavoro ma solo foglio firme? (si fidano molto i vostri datori : Mr green :) se è così ovviamente l'ora che viene considerata pausa pranzo non verrà per forza conteggiata.

Io (data l'attuale carenza di infermieri) proverei a forzare la mano cercando condizioni più adeguate alle mie necessità.. Ad esempio se ho necessità di terminare il lavoro prima vado a concordare con la direzione di non fare la pausa pranzo e fare tutto filato, oppure di farla di mezz'ora. Punterei anche sul fatto che le ore (che comunque devi tenere conto che loro andrebbero in fiducia vista l'assenza di timbrature) in eccesso mi vengano pagate oppure mi venisse assegnato un solo reparto come da accordi iniziali..
Per reperibilità immagino intenda telefonica oppure in caso di assenza devi presentarti a sostituire? (in quest'ultimo caso va pagata)

Spero possa essere di aiuto per schiarirsi le idee e che magari ti rispondano altri più addentro al mondo cooperative.
Grazie infinite! Si è ingarbugliata...mi hanno tolto il badge perché hanno capito perfettamente che al massimo mi fermo un quarto d'ora per la pausa ed hanno accordato il foglio firma per non fare la pausa di un'ora, ma al massimo di mezz'ora e sostenevano che con la timbratura, in automatico, un'ora veniva scalata. I primi due mesi ho timbrato, ma nemmeno in quel caso le ore eccedenti sono mai state considerate. In realtà si fidano perché mi vedono e mi sentono, sanno perfettamente a che ora arrivo e a che ora me ne vado. Hanno prove ovunque. E se arrivo con un'ora di ritardo, perché è successo in tre occasioni, ho mandato il giustificativo di un'ora di permesso ex festività, non sono andata certo a recupero delle ore lavorate in eccesso. La reperibilità è telefonica, ma se serve vado. Per quanto riguarda lavorare 5 o 6 giorni, sul contratto che ho firmato c'è scritto 5, ma se devo lavorarne 6 va bene, a patto che si mantenga il parametro di 38 ore. Se le supero, mi va benissimo andare a recupero e non la retribuzione di quelle ore, ma che sia così. E così non è.
Ho dovuto gestire 3 reparti perché non c'era nessun altro disponibile. Sono assegnata ad un reparto...dopo una settimana è arrivato il secondo...e periodicamente esce sempre il terzo. Il problema di fondo è che non c'è chiarezza. Mi va bene tutto, anche lavorare in emergenza, anche seguire 3 reparti, poi 2 poi di nuovo 3. Mi va bene che succede di fare 8:00/20:00 , o qualunque orario sia necessario a portare a mèta un risultato, ma in cambio vorrei chiarezza. Ok hai avviato un nuovo reparto lavorando fino alle 18? Perfetto hai 10 ore da mettere a recupero. Compatibilmente con il servizio, prendi qualche ora per recuperare...ma quando mai...ste ore non le scalo mai e se prendo un permesso devo giustificare con ferie o ex festività . È questa l'incoerenza.
Per fare un esempio, ho chiesto di recuperare le ore delle settimane in cui è impossibile finire il servizio all'orario stabilito, sempre a voce hanno risposto "certo! Valuta tu se puoi mancare quel sabato, se il servizio te lo permette, sei un coordinatore sai se puoi mancare, l'importante è che le ore da contratto siano rispettate (ovviamente mica faccio la cresta eh)". Benissimo...il sabato successivo mi hanno chiamato a casa chiedendomi "ma scusa non è prevista la tua presenza il sabato?? Vai"(ovviamente avevo preso accordi con un superiore, ma alla fine avrei dovuto prendere accordi con un altro e non con lui...). Ottimo. Come non detto.
Vabbè, mi sono iscritta al sindacato. Vediamo se riesco a mettere in ordine...

PS non so se il livello D2 è corretto, ammetto la mia ignoranza in merito. E non capisco nulla di busta paga. So per certo che non è menzionata indennità di coordinamento. Ho chiesto al sindacato anche un'assicurazione più strutturata per le attività di coordinamento.. hai visto mai mi trovassi a dover giustificare la mia assenza in un reparto perché nel frattempo ero in un altro e non al bar! Attendo di incontrare il rappresentante sindacale e capire meglio la mia situazione...
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti