Contenzione Fisica

Non esiste un solo modo per eseguire una tecnica, esiste la tecnica giusta per il tuo assistito. Le foto sono utili per spiegarsi meglio, ma ricorda di chiedete l'autorizzazione del paziente e spiegate il caso per bene.
Rispondi
Guazzo
User
User
Messaggi: 241
Iscritto il: gio lug 09, 2009 10:15 pm
Località: Genova

Contenzione Fisica

Messaggio da Guazzo »

Chi di voi utilizza la contenzione fisica nell'assistenza infermieristica?
Per quale scopo la utilizzate e con quali risultati?
Dottore in Infermieristica
Simone Gussoni
Avatar utente
Kyrie
New User
New User
Messaggi: 25
Iscritto il: lun lug 13, 2009 6:52 pm
Località: Firenze

Re: Contenzione Fisica

Messaggio da Kyrie »

Io lavoro in una struttura dove, per la tipologia di pazienti ricoverati, la contenzione fisica viene applicata relativamente spesso. Ovviamente conteniamo, almeno per quello che vedo io, solo su prescrizione medica e usando presidi appositi (vedi i bracciali imbottiti). Tendenzialmente comunque la contenzione fisica è prescritta in prevalenza durante la somministrazione di terapia endovenosa o nutrizione attraverso sng, in quei pazienti che, a causa del loro stato cognitivo, rischierebbero di sfilarsi il sondino o l'accesso venoso. Al termine dell'infusione, viene protetto il presidio ed eliminata la contenzione. In un solo paziente abbiamo la prescrizione di una "blanda contenzione", perchè portatore di CV a permanenza e se lo sfilerebbe continuamente lesionandosi l'uretra e sottoponendosi poi a continui reinserimenti. Non esiste comunque in struttura nessun protocollo specifico.
Jacopo B.
Dottore in Infermieristica
frankinf
User
User
Messaggi: 146
Iscritto il: dom lug 12, 2009 6:20 pm

Re: Contenzione Fisica

Messaggio da frankinf »

Parlo per l'ambito psichiatrico.
Per la mia personale esperienza la contenzione si effettua quando non vi è possibilità di comunicazione.
Può dipendere per lo stato fisico del paziente (es. uso di droghe d'abuso), per uno stato acuto della patologia del paziente o..... per l'impossibilità da parte del personale di eseguire una attenta assistenza (es. più pazienti che richiedono alta assistenza contemporaneamente).
Risulta utile quando viene utilizzata per stabilire un contatto, una relazione (sviluppo della compliance nelle persone con stato di coscienza alterato).
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6206
Iscritto il: gio lug 09, 2009 6:54 pm
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Contenzione Fisica

Messaggio da franco »

Ciao
spesso si utilizzo le sponde al letto,
l'ultima notte che ho fatto avevo un anziana con demenza leggera ma in progressione,
che era caduta diverse volte in pochi giorni.

Molto fortunata tanti cadono una volta e si rompono qualcosa.
cosa ci posso fare,
messe le sponde e resta a letto...

By
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
Avatar utente
propofol
User
User
Messaggi: 214
Iscritto il: dom lug 12, 2009 8:18 pm
Località: Robecchetto con Induno...ma con la Brianza nel sangue...
Contatta:

Re: Contenzione Fisica

Messaggio da propofol »

Noi in rianimazione la usiamo solo per i pz molto agitati (usando la scala RASS si parla di pz con valori 3 e 4...quelli con valore 2 si cerca di aspettare e valutare se l'agitazione si risolve) che rischiano di estubarsi (credo che non sia necessario indicare cosa potrebbe succedere se il pz non è ancora svezzato del tutto) o togliersi i vari presidi che hanno, come cannula arteriosa (se è la femorale e non si comprime subito possono esserci problemi per il pz), cvc, SNG, drenaggi, cateteri vari (come quelli per la CVVH), catetere vescicale, ecc...i risultati? Bhe, al 99% non si tolgono nulla e, durante la contenzione, si spiega il perchè della contenzione e si spiega che si toglierà il prima possibile e si effettuano tutti i controlli legati alla contenzione fisica...ma in pz con delirium (stato confusionale acuto) queste indicazioni servono a ben poco...qualcuno a volte riesce cmq a estubarsi o togliersi qualche presidio, ma sono molto pochi...
Stefano, UO Unità Terapia Intensiva Coronarica
"i soldi non fanno l'uomo...ma un diamante è per sempre"
Avatar utente
andrea1983
User
User
Messaggi: 452
Iscritto il: dom ago 16, 2009 5:55 am
Località: Lugano - Ticino - Svizzera

Re: Contenzione Fisica

Messaggio da andrea1983 »

propofol ha scritto:
Gli unici pazienti che tenevamo senza contenzione erano e sono ancora ora i pazienti che vengono sedati con il tiopentone sodico (TPS) poichè essendo un barbiturico da depressione centrale ed è impossibile che possano riemergere dalla sedazione amenochè non ci sia una sospensione della stessa.
Da quando lavoro non l'ho mai usato ne visto usare... :D :D :D :D :D
...non dimenticarsi mai di lavorare davanti a persone...che soffrono spesso...moto piu' di noi...siamo fortunati ricordiamocelo sempre...moltissimo...
Andrea - Ticino Svizzera
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite