Leggende metropolitane o tramandate storielle contadine

Area Off Topic si parla di tutto e come vi pare, no problem.
Regole del forum
Tutto ciò che ti piace e non riguarda la nostra professione.
Condividi la tua discussione preferita.
Rispondi
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Leggende metropolitane o tramandate storielle contadine

Messaggio da skyes »

:
Leggende metropolitane o le Tramandate storielle contadine ?

Esistono racconti ai confini della realtà: sono le leggende metropolitane o le tramandate storielle contadine.

Una sorta di "Mostro di Lockness" di paese: tramandato e tenuto vivo dai racconti generazionali.

Su questo è stata scritta pure una canzone: "Mio Cuggino" di Elio e le storie tese.

Chi di noi non ha un "Cuggggino" eroico a cui sono capitate le cose più impensabili. - Io ce l'ho veramente :lol: :oops: :P .

Sorridendo penso: caspita pure al cugino di Elio è successo di vedere un incidente di moto, in cui il tipo si toglie il casco e si è aperta la testa.

Chissà: forse hanno visto la stessa persona. :shock: ( :lol: )

Il mondo è proprio piccolo :)

Qualcuno ricorda vecchie storielle metropolitane o contadine da raccontare e tramandare sapientemente? ( 8-) :P )

:
Ultima modifica di skyes il mar set 08, 2009 8:06 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Leggende metropolitane o tramandate storielle contadine

Messaggio da skyes »

:

Quella che sto per raccontare è piuttosto una "leggenda ospedaliera" .

"Ad una donna venne trasfuso del sangue a causa di un'emorragia. Per errore le sacche erano state confuse con altre.
La donna non morì: perchè a mano a mano che il sangue usciva si metteva quello nuovo col gruppo errato. In tal modo è stato cambiato il gruppo sanguigno della donna".

( :lol: :lol: :lol: )

Ah, la fantasia e l'ignoranza: cosa sono in grado di partorire. :shock:

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

:
Guazzo
User
User
Messaggi: 241
Iscritto il: gio lug 09, 2009 10:15 pm
Località: Genova

Re: Leggende metropolitane o tramandate storielle contadine

Messaggio da Guazzo »

skyes ha scritto::

Quella che sto per raccontare è piuttosto una "leggenda ospedaliera" .

"Ad una donna venne trasfuso del sangue a causa di un'emorragia. Per errore le sacche erano state confuse con altre.
La donna non morì: perchè a mano a mano che il sangue usciva si metteva quello nuovo col gruppo errato. In tal modo è stato cambiato il gruppo sanguigno della donna".

( :lol: :lol: :lol: )

Ah, la fantasia e l'ignoranza: cosa sono in grado di partorire. :shock:

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

:
Esistono molte leggende metropolitane ospedaliere.

Chi non ha avuto un collega che ha ricevuto in PS la ragazza sottoposta a lavanda gastrica dopo aver festeggiato il 18mo compleanno con tutti gli amici? :D
Dottore in Infermieristica
Simone Gussoni
frankinf
User
User
Messaggi: 146
Iscritto il: dom lug 12, 2009 6:20 pm

Re: Leggende metropolitane o tramandate storielle contadine

Messaggio da frankinf »

Storie simili alle leggende urbane sono sempre esistite, ma mentre nei secoli scorsi nasevano e circolavano in torno al villaggio, oggi si nutruno e viaggiano sui canali dei media più vari.
Caratteristica della leggenda urbana è che l'episodio ci viene raccontato da una persona che afferma che la cosa è succesa ad un suo amico o parente,
ma non è mai verificabile ed è molto credibile. Non conta che la leggenda sia vera, ma che di questo fatto sia convinto chi la racconta.
Ad esempio mio fratello mi ha raccontato pochi giorni fa che un suo collega gli ha racontato che è morto il suo cane in seguito al morso di una vipera avvenuto in un parco romano. Avendo letto cose del genere mi sono insospettito, ma è risultato difficile verificare l'episodio.
La leggenda urbana si sviluppa in luoghi banali, normali. In questi scenari di normalità interviene un elemento di rottura e la realtà improvvisamente si incrina e ci si affaccia in un altro quotidiano dove gli avvenimenti si svolgono in modo bizzarro, orrido, misterioso.
Il nucleo centrale di queste storie è la descrizione di un incidente, di una rottura nell'ordine stabilito delle cose. Si apprezza l'evidente falsità, irrealtà, ma contemporaneamente prendendone in considerazione la possibilità. Il dubbio, il "potrebbe essere vero" è un elemento liberatorio di piccole e grandi paure che fanno parte di una zona d'ombra interna a paure collettive, spesso antiche: il diverso, la malattia, l'ignoto ecc.
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Leggende metropolitane o tramandate storielle contadine

Messaggio da skyes »

:

Già.

Ora me ne viene in mente una, grazie alla citazione cinofila.

"Terrazzino, distante da terra circa un metro, comunicante con delle scale sul giardino. Il cane legato sul terrazzino, vede arrivare il padrone: gioioso di andargli incontro, come ha fatto altre volte - non legato - salta dal terrazzino e s'impicca."

Ma si può??? :shock:

Macabre, proprio, ...

:
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Leggende metropolitane o tramandate storielle contadine

Messaggio da skyes »

:

Guazzo: caspita, è successo anche a te in pronto soccorso?? :lol: :lol: :lol: :lol:

:
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti