Per migliorare io farei...

Area Off Topic si parla di tutto e come vi pare, no problem.
Regole del forum
Tutto ciò che ti piace e non riguarda la nostra professione.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
Dearg-Due
User Senior
User Senior
Messaggi: 3012
Iscritto il: lun lug 27, 2009 4:56 pm
Lavoro e cerco...: Ho sbagliato lavoro.

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da Dearg-Due »

susanna ha scritto:Fra gli scopi di un ordine professionale, oltre all'autogoverno della professione, l'istituzione di in CD, il controllo dei propri iscritti per la garanzia del loro operato, vi è pure "l'espressione di pareri su materie che riguardano la categoria, nei confronti di Enti e Istituzioni Pubbliche"; ovviamente, se il parere è appena accennato, timido, remissivo, avrà la forza del nulla, come è avvenuto fini ad ora.
La stesura del CD, poi, è cosa fondamentale per una professione: se viene stilato come è stato fatto, significa che il collegio non ha capito proprio di cosa sta parlando: non mi cambia lo stipendio, ma mi cambia la professione (in peggio), il che è davvero cosa importante e grave.
Altra cosa che sfugge, è che non tutti gli infermieri hanno un contratto della sanità (non lo sapevi?): esistono quelli privati, quelli uneba, quelli degli enti locali, le cooperative.
E la disomogeneità che esiste fra questi, la conosce, o dovrebbe, solo il collegio, a cui tutti gli infermieri sono iscritti.
Il collegio è il catalizzatore delle forze professionali e la loro rappresentatività può essere visibile solo grazie ad un organo comune a tutti loro: non il contratto, non il sindacato, non un rude bossiano.....
Ovvio.

La Federazione IPASVi conosce perfettamente la situazione professionale degli Infermieri, pertanto E' COLPEVOLE.

Se è vero questo:
Non mi risulta che IPASVI abbia voce in capitolo in merito al nostro CCNL.

L'ambito di responsabilità del professionista è definito in primis dal ministero della salute: è lui a definire il profilo dei professionisti sanitari.

L'Ipasvi può solo abbassare la testa e dire: Heil Hitler.

L'Ipasvi può ammonire solo i suoi iscritti, e nessun altro.
allora siamo FINITI NELLE BARBE.

In sede di contrattazione la Fed. nulla può, chiaramente.
In sede di regolamentazione della professione invece sì.
Non può emanare Leggi, lapalissiano direi, ma può intervenire sul contenuto.

Ricordatevi sempre la favoletta dei Fisioterapisti.
Une LEGGE voleva che i laureati in Scienze Motorie potessero svolgere attività fisioterapiche.
I Fisioterapisti che NON HANNO NEMMENO UN COLLEGIO O UN ORDINE, bensì una semplice Associazione, si sono mossi compatti e la LEGGE NON E' PASSATA.

Allora i casi sono due:
- o abbiamo una Federazione composta da incapaci.
- o se ne fregano e gli va bene così per il proprio tornaconto.

Un Collegio o un Ordine, oltre che esercitare un controllo sull'operato dei suoi iscritti (a tutela dell'utenza), deve assicurare all'iscritto che la sua professionalità non venga sminuita ed umiliata da nessuno.
Di noi, invece, se ne fregano tutti, salvo ricordarsi di rinviare a giudizio una collega per non aver effettuato una diagnosi medica e non aver deciso di isituire una terapia adeguata (due cose che non può fare).
Avete capito a che livello siamo messi????
:mrgreen:
Non date retta a quello che scrivo
Avatar utente
picard
User Senior
User Senior
Messaggi: 2587
Iscritto il: mar lug 14, 2009 5:39 pm

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da picard »

Nel quotare Susanna e naturalmente il Conte all'ennesima potenza (e non per un fatto di collusione.... :lol: ) non posso che aggiungere questo:
ipasvi abbassa la testa solo quando gli conviene. Quando deve portare in piazza 7.000 infermieri a protestare per le cose che lo riguardano più da vicino, ci riesce bene. Quando, a difesa del med/45, chiede ed ottiene l'intervento di politici e "parapolitici" di grossa taglia, idem come sopra. Quando chiede ed ottiene l'accesso, in deroga al superamento dell'esame, alla laurea magistrale per coordinatori di cdl, dirigentonissimi infermieristici e per altri pochi eletti, ri-idem come sopra......... :roll: :twisted:
Strano, invece, che non riesca ad invitare i direttori generali di tutte le aziende sanitarie d'Italia, con una lettera scritta così:
"pervengono tutt'ora a questo Comitato Centrale innumerevoli segnalazioni da parte della categoria infermieristica in merito all'improprio utilizzo dei professionisti. A tale riguardo quindi, lo scrivente CC, nel reiterare che l'esercizio della professione infermieristica è regolamentato dalle leggi a-b-c-d ecc ecc, che l'utilizzo improrprio delle risorse umane/professionali equivale a cattiva gestione delle risorse economiche e nel ribadire che l'infermiere si avvale dell'opera di personale di supporto, invita la SV a dotare le UO, dipartimenti, distretti e presidi vari, del necessario personale previsto.
Qualora, la SV non dovesse tenere conto di quanto appena detto, questa federazione nazionale e i suoi cento e rotti collegi provinciali, nell'esplicare in pieno anche la funzione di tutela della categoria, si vedrà costretta a porre in essere tutte le azioni di protesta previste e a discutere nelle aule di tribunali il demansionamento in parola"
.

Sic et simpliciter............... :lol: :P :lol: :P ;)



PS
dimenticavo:
Per censire gli infermieri in servizio, con lo scopo di obbligare ad iscriversi i non iscritti all'albo, ipasvi si rivolge, con missive dettagliate a norma di leggi e regolamenti, ai direttori generali delle aziende................... il che significa che quando si vuole si può................ Immagine
Ultima modifica di picard il dom ott 11, 2009 2:42 pm, modificato 1 volta in totale.
ASSISTENTE CLINICO NON INFERMIERE
Dott. Picard......
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da skyes »

susanna ha scritto:Altra cosa che sfugge, è che non tutti gli infermieri hanno un contratto della sanità (non lo sapevi?): esistono quelli privati, quelli uneba, quelli degli enti locali, le cooperative..

Immagino sia un tuo lapsus freudiano, cara Susanna.

Soprattutto i dipendenti delle Cooperative sono tenuti a rispettare il CCNL ovvero: il Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro.

Che non è il contratto privato o pubblico.

Sappiamo cos'è il CCNL??

Tutti, anche i privati, sono tenuti a calcolare gli stipendi dei dipendenti in base al CCNL.

:
Avatar utente
susanna
User Senior
User Senior
Messaggi: 2501
Iscritto il: sab lug 11, 2009 9:35 pm
Lavoro e cerco...: "THE FUTURE IS UNWRITTEN" Joe Strummer
Località: mantova

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da susanna »

Mai visto le differenze di calcolo delle indennità, fra un contratto e un altro? Mai controllato quante ore di lavoro sono richieste, mensilmente, fra un contratto e un altro? I giorni di ferie? Le mensilità pagate, annualmente?
Le differenze sono enormi, come pure lo stipendio.
Il CCNL prevede qualche principio di base, che viene applicato in modo autonomo ed interpretativo; un po' come il povero -Statuto dei lavoratori-.
Alla fine gli infermieri si dividono in diversissime categorie: dalla A alla B, fini alla Z; sempre, ovviamente, con il benestare, tacito e servile, del collegio.
"Resto allibito dalla fatica che certe persone fanno per rimanere gli stronzi che sono"

Joe Strummer
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da skyes »

:

Differenze tra stipendi e stipendi sono date da elementi diversi.

Il minimo tabellare viene stabilito dal CCNL: da quello non ci si scappa.

Ogni datore di lavoro: sia privato che pubblico, è tenuto a calcolare la busta paga tramite il minimo tabellare stabilito dal CCNL.

Non m'interessa se Pinko Pallino nell'Ospedale X riceve il premio produzione e se, invece, Caio nell'ospedale QZ non lo riceve.

Diamoci una letta a cos'è sto benedetto CCNL.... allora capiremo il perchè di tante lotte sindacali.

:
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da skyes »

susanna ha scritto:
Il CCNL prevede qualche principio di base, che viene applicato in modo autonomo ed interpretativo.
Questo non corrisponde a verità.

E' una fantasia.

E laddove accada veramente: è passibile di denuncia non civile ma bensi penale!!!

Per un datore di lavoro non corrispondere i contributi calcolati sul corretto CCNL corrisponde a denuncia penale da parte dell' INPS o dell' Erario.

E' molto grave...spero di essermi spiegata.

--------------
Avatar utente
susanna
User Senior
User Senior
Messaggi: 2501
Iscritto il: sab lug 11, 2009 9:35 pm
Lavoro e cerco...: "THE FUTURE IS UNWRITTEN" Joe Strummer
Località: mantova

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da susanna »

Ma cosa c'entrano i contributi?
Ho parlato di giorni di ferie, ore mensili di lavoro,stipendio!
Ma davvero pensi che un infermiere dipendente di una cooperativa, uno di una struttura comunale e uno che ha un contratto uneba, abbiano tutti lo stesso stipendio, le stesse ore da lavorare, le stesse ferie in un anno?
Sono contratti diversi, e spesso non hanno nulla a che fare con la Sanità.
Ho lavorato in diversi posti e tutti con contratti diversi: la situazione varia moltissimissimo!
"Resto allibito dalla fatica che certe persone fanno per rimanere gli stronzi che sono"

Joe Strummer
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da skyes »

:

Ho capito che gli stipendi variano moltissssssimooo!!!!! C...o!

Ma te lo vuoi leggere o no cos'è il CCNL??

O vuoi continuare con le tue risposte?

Perchè cominci ad annoiarmi!

:
Avatar utente
susanna
User Senior
User Senior
Messaggi: 2501
Iscritto il: sab lug 11, 2009 9:35 pm
Lavoro e cerco...: "THE FUTURE IS UNWRITTEN" Joe Strummer
Località: mantova

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da susanna »

IL ccnl è della sanità....chi non fa parte della sanità non ha il ccnl della sanità.
io non ho il ccnl dei metalmeccanici e nemmeno quello della sanità....magari ti annoio, ma me ne farò una ragione
"Resto allibito dalla fatica che certe persone fanno per rimanere gli stronzi che sono"

Joe Strummer
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6209
Iscritto il: gio lug 09, 2009 6:54 pm
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da franco »

Ciao a tutti,
per migliorare ci vogliono soldi, soldi, soldi...
Vabbè quasi scontato.
Ma da un punto di vista infermieristico
la cosa più semplice che io proporrei è che l'IPASVI per primo e i collegi poi,
erogassero un 5% dei soldi che versiamo in premi per tesi o di ricerca,
a infermieri (non alle strutture).
Facendo i conti in tasca,
a Bologna siamo in 6000 per 50 euro, 300000 il 5% sono 15000 euro.
Qualcosina a idee indipendenti salta fuori.

Poi l'IPASVI incassa almeno 5000.000 il 5% sono 250.000
ne daremmo di stimoli agli infermieri per progetti di ricerca e idee nuove,
o no.

Poi visto che l'informazione è una necessità nell'ambito di una professione scientifica,
metterei in rete un database con gli articoli fulltext di tutte le riviste dei collegi ipasvi.
Tanti scrivono su una rivista ma se si scrive un bell'articolo di oncologia,
a Bologna ci sono 3-4 reparti poi stop,
se metti il tutto in rete ci sono molti più lettori,
è molto maggiore lo scambio di esperienze.
Idea che costerebbe meno di quella prima.

Poi visto che ci lamentiamo che i soliti noti gestiscono i collegi,
perchè non fare mandati di 3 anni rinnovabili solo per 1 volta?

Penso che le idee semplici brucino più neuroni di quelle difficili,
poi se mia nonna avesse le ruote...

Comunque,
dal lato pratico per migliorare farei un posto dove gli infermieri parlano di infermieristica,
discutono con tranquillità,
si scontrano e si rispettano.
Un posto difficile da realizzare,
ma chissa .. :mrgreen:
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite