Per migliorare io farei...

Area Off Topic si parla di tutto e come vi pare, no problem.
Regole del forum
Tutto ciò che ti piace e non riguarda la nostra professione.
Condividi la tua discussione preferita.
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da skyes »

:

Mah... Dearg, dimmi da chi hai ricevuto lezioni di "linguaggio tangenziale" o simili.

Ad ogni modo: se parliamo la stessa lingua - ma comincio a dubitarne - avete capito il nocciolo della questione?

Cioè rileggetevi i miei interventi dal primo...visto che vi "perdete" facilmente nei meandri dei vostri discorsi.

E da li proseguite.

E poi: Susanna, se t'ho chiesto info sul tuo CCNL non era perchè tu lo facessi sapere a noi, ma perchè, nell'ambito della discussione, riflettessi sull'influenza di questo.

Se Pinko Pallino decide di andare a lavorare su Marte e si lamenta perchè lo trattano da Marziano: beh, cavoli suoi, nel suo contratto c'è scritto tutto.


:
Avatar utente
susanna
User Senior
User Senior
Messaggi: 2501
Iscritto il: sab lug 11, 2009 9:35 pm
Lavoro e cerco...: "THE FUTURE IS UNWRITTEN" Joe Strummer
Località: mantova

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da susanna »

Accidenti: Susanna. Riscrivi tutto per cortesia. Errore mio! Chiedo scusa.
"Resto allibito dalla fatica che certe persone fanno per rimanere gli stronzi che sono"

Joe Strummer
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da skyes »

:
Accidenti: Susanna. Riscrivi tutto per cortesia. Errore mio! Chiedo scusa
Avatar utente
susanna
User Senior
User Senior
Messaggi: 2501
Iscritto il: sab lug 11, 2009 9:35 pm
Lavoro e cerco...: "THE FUTURE IS UNWRITTEN" Joe Strummer
Località: mantova

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da susanna »

Cavolo, nel frattempo ho stirato e non ricordo esattamente cosa ho scritto!
Comunque, il mio pensiero in merito è uno: visto e considerato che, per l'appunto, i contratti sono tanti, diversi, spesso non proprio congrui (ad esempio, nel caso del mio assurdo contratto, gli infermieri sono stati incastrati in una qualifica, per nulla attinente, tanto per poter dare loro uno stipendio decente), una cosa prioritaria, sarebbe stilare un ccnl categoriale; nel senso che,a prescindere dal fatto che uno lavori per il pubblico, privato, cooperativa, ente locale, dovrebbe poter contare su di una base uguale per tutti.
Il sindacato ha l'obiettivo di migliorare, contrattare, uno specifico contratto; se volessimo una parificazione (ammesso di volerla, ovviamente) solo l'organo di rappresentanza professionale (e qui Skyes non posso non nominare l'albo, ma non ne faccio il nome..) può determinare i criteri e le caratteristiche specifiche per quel contratto: non vedo chi altro potrebbe (e dovrebbe) conoscere la categoria e le sue esigenze in modo migliore.
Quindi: ccnl unitario-professionale, nuovo profilo, nuovo CD; da qua può partire tutto il resto.
ciao
"Resto allibito dalla fatica che certe persone fanno per rimanere gli stronzi che sono"

Joe Strummer
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da skyes »

susanna ha scritto: (...)Quindi: ccnl unitario-professionale (...)
Su questo mi trovi d'accordo.

Fatto, quindi, sulla base dello specifico professionale esercitato. Riconosciuto dalla qualifica a cui lo Stato ci abilita.

:
Avatar utente
Dearg-Due
User Senior
User Senior
Messaggi: 3012
Iscritto il: lun lug 27, 2009 4:56 pm
Lavoro e cerco...: Ho sbagliato lavoro.

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da Dearg-Due »

Quindi: ccnl unitario-professionale, nuovo profilo, nuovo CD; da qua può partire tutto il resto.
Fatto, quindi, sulla base dello specifico professionale esercitato. Riconosciuto dalla qualifica a cui lo Stato ci abilita.
Sì, buona idea, molto valida sulla carta, per certi versi anche giustissima, per altri invece lo è molto di meno.

Posto che il "Professionista" (?) Infermiere è tale dovunque presti la sua opera, un simile contratto di categoria applicabile in ogni realtà lavorativa solo per quel ruolo di fatto scontenterebbe molti (magari accontentandone altri).

Mi ricordo quando, una ventina d'anni fa, l'allora Ministro de Lorenzo propose un bonus per chi lavorava "in corsia" allo scopo di premiare le situazioni lavorative più disagiate e meno gratificanti, e subito saltarono sù come grilli gli Infermieri di TI, Sale Op. e varie specialistiche rivendicando una maggiore "professionalità" (??) e responsabilità, il che sottointendeva la necessità di uno stipendio più alto rispetto ai "padellari " delle corsie.
E tutto questo all'interno dello stesso CCNL !!!!.

Allora, posto di arrivare ad avere un CCNL UNICO per tutti gli Infermieri dovunque essi prestino la loro opera, secondo voi un Infermiere in servizio presso una "semplice" U.O. di Medicina Interna o, peggio, una Geriatria, vorebbe guadagnare quanto un collega (o poco di più) assunto in uno studio professionale dove lavora 5 giorni su 7, entra alle 7,30 con tutta la calma di questo mondo, prende 3 caffè con relativa fumosa al seguito, esegue qualche prelievo fino alle ore 10,00, dopodichè esegue qualche ECG e poco altro fino all'orario di uscita senza tanti sbattimenti di zibidei???

Perchè se cominciamo a differenziare di nuovo la paga base e/o comunque le varie indennità di "rompimento di balle", va a finire che comunque le retribuzioni differirebbero ancora e sempre in base all'attività svolta...
E tutto all'interno dello stesso CCNL di Categoria, valido in tutti i settori d'impiego.
Tanto vale che esistano CCNL diversificati per settori che tanto non cambierebbe nulla...

Il vero obiettivo primario del cambiamento deve essere il raggiungimento di un ruolo professionale consono ad un laureato, con attribuzioni e specificità professionali univoche, non effettuabili da nessun altro, oltre ad un rispetto del professionista che fino ad ora manca a tutti i livelli.
Parallelamente si deve contrattare per far innalzare le retribuzioni in generale, troppo basse per l'importanza del nostro lavoro, pur con le differenze che possono esistere fra i vari settori d'impiego.

Ribadisco che la proposta sia ugualmente molto interessante benchè assai complicato attuarla, e che comunque era già stato pensato qualcosa in tal senso anni addietro anche se poi non ne è stato fatto di nulla e non so per quale motivo.
:mrgreen:
Non date retta a quello che scrivo
Avatar utente
susanna
User Senior
User Senior
Messaggi: 2501
Iscritto il: sab lug 11, 2009 9:35 pm
Lavoro e cerco...: "THE FUTURE IS UNWRITTEN" Joe Strummer
Località: mantova

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da susanna »

Infatti, Dearg, l'idea è quella di innalzare tutti gli stipendi partendo appunto dalla base del ccnl; sarebbe già qualcosa.
Sicuramente ci sarebbero ancora delle differenze, a volte, secondo il mio parere, giustificate.
Ma, quantomeno, l'orario di lavoro (io faccio 38/39 ore alla settimana; nel mio contratto sono ancora previsti gli orari -spezzati-, a cui, fortunatamente, ricorriamo molto raramente, ma ci sono), la paga-base oraria, e altri dettagli, potrebbero essere omogeneizzati.
Certo, il mio ideale sarebbe un ccnl con principi veri e seri per tutti i lavoratori (come c'è ad esempio in Svezia), a cui si applicherebbero delle specificità minime: se la base salariale, comunque, è più alta, credo che i "lamenti" sarebbero inferiori.

NB in Svezia, un ingegnere e uno spazzino hanno lo stesso stipendio di base; non è poco, come partenza democratica.
"Resto allibito dalla fatica che certe persone fanno per rimanere gli stronzi che sono"

Joe Strummer
Avatar utente
Dearg-Due
User Senior
User Senior
Messaggi: 3012
Iscritto il: lun lug 27, 2009 4:56 pm
Lavoro e cerco...: Ho sbagliato lavoro.

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da Dearg-Due »

susanna ha scritto:Infatti, Dearg, l'idea è quella di innalzare tutti gli stipendi partendo appunto dalla base del ccnl; sarebbe già qualcosa.
Sicuramente ci sarebbero ancora delle differenze, a volte, secondo il mio parere, giustificate.
Ma, quantomeno, l'orario di lavoro (io faccio 38/39 ore alla settimana; nel mio contratto sono ancora previsti gli orari -spezzati-, a cui, fortunatamente, ricorriamo molto raramente, ma ci sono), la paga-base oraria, e altri dettagli, potrebbero essere omogeneizzati.
Certo, il mio ideale sarebbe un ccnl con principi veri e seri per tutti i lavoratori (come c'è ad esempio in Svezia), a cui si applicherebbero delle specificità minime: se la base salariale, comunque, è più alta, credo che i "lamenti" sarebbero inferiori.
Certo certo, ovvio, la penso anche io così, non so se trasparisse da quello che ho scritto più sopra ma la strdada giusta è questa.
Un innalzamento globale delle retribuzioni, con le dovute (e forse ovvie) differenze in base all'attività effettivamente svolta.
NB in Svezia, un ingegnere e uno spazzino hanno lo stesso stipendio di base; non è poco, come partenza democratica.
Bèh questo non fa testo... :( :? :x ... stai parlando di un Paese che è la culla della civiltà, della democrazia e della giustizia sociale... :oops: :P :lol: ... nulla di paragonabile all'ItaGlia... impossibile che qui accadano cose simili...

E dille a me queste cose... che lavoro fianco a fianco tutti i giorni con un medico svedese mio coetaneo, e spesso parlando del più e del meno non riesco a non vergognarmi di essere itaGliano... e di invidiare invece tanto dell'onestà morale della loro nazione...
(per non parlare dello schifo che provo quando mi racconta che, a 6 anni dalla sua venuta in ItaGlia, ancora cercano di fregarlo dal benzinaio o al bar giusto per fottergli qualche euro visto che l'accento straniero è molto forte e pensano di avere a che fare con un turista di passaggio... siamo proprio itaGliani, non c'è nulla da fare... se la base è così figuriamoci quelli che "muovono i fili"... poveri noi...)
:mrgreen:
Non date retta a quello che scrivo
Avatar utente
susanna
User Senior
User Senior
Messaggi: 2501
Iscritto il: sab lug 11, 2009 9:35 pm
Lavoro e cerco...: "THE FUTURE IS UNWRITTEN" Joe Strummer
Località: mantova

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da susanna »

Ho avuto la fortuna di viaggiare parecchio e devo rilevare, a tal proposito caro Dearg, che una volta quantomeno, ci si poteva vergognare di essere italiani solo in certi Stati, mentre in altri ci sentivamo molto avanti.... ora, no.
C'è da vergnognarsi ovunque si vada.
E mi dispiace molto.

Per questo, temo, che per migliorare noi, come categoria, ci vorrà molto molto molto tempo, se non migliora tutto quello che ci sta attorno.
E qua la vedo dura, ma parecchio dura, anzi durissima!
"Resto allibito dalla fatica che certe persone fanno per rimanere gli stronzi che sono"

Joe Strummer
Avatar utente
Dearg-Due
User Senior
User Senior
Messaggi: 3012
Iscritto il: lun lug 27, 2009 4:56 pm
Lavoro e cerco...: Ho sbagliato lavoro.

Re: Per migliorare io farei...

Messaggio da Dearg-Due »

Il fatto è che un Paese serio, formato e governato da persone serie, cerca sempre di andare avanti.
Noi, invece, cerchiamo di andare avanti ognuno per il suo orticello e, relativamente ai politici, ognuno per sè, il che significa che per tanti le cose devono tornare indietro.
Ogni volta che qualcuno sale c'è necessariamente qualcuno che scende.
Ma chissà perchè siamo sempre noi...
:mrgreen:
Non date retta a quello che scrivo
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite