Libera professione

l'infermiere libero professionista, problemi, suggerimenti, idee e miti
Regole del forum
Importante, è necessario ricordarsi che le discussioni devono essere considerate come informali e non consulenze specializzate.
Condividi la tua discussione preferita.
Rispondi
Avatar utente
Kyrie
New User
New User
Messaggi: 25
Iscritto il: lun lug 13, 2009 6:52 pm
Località: Firenze

Libera professione

Messaggio da Kyrie »

Ciao ragassuoli.
C'è qualcuno che ha esperienza di libera professione? Mi si è prospettata la possibilità di poter fare quest'esperienza e vorrei sapere se me la consigliate, se è compatibile con l'esercizio della professione come dipendente (privato) e dove magari posso trovare la normativa di riferimento. Insomma, se avete esperienza, vorrei qualche consiglio per aiutarmi a prendere una decisione. Grazie a tutti in anticipo! :mrgreen:
Jacopo B.
Dottore in Infermieristica
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6233
Iscritto il: gio lug 09, 2009 6:54 pm
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Libera professione

Messaggio da franco »

Ciao

Cercando con google il ccnl sanità privata ho trovato l'art.38 e in merito al conflitto ti riporto:

Sanità Privata - Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro
Personale dipendente delle strutture sanitarie associate Aiop, Aris e Fdg
Parte normativa 2002 – 2005
Biennio economico 2002-2003
art.38
...
E' fatto divieto al lavoratore di prestare la propria attività al di fuori delle strutture di appartenenza anche in caso di sospensione cautelativa.
La prestazione di lavoro a carattere continuativo esplicata al di fuori del rapporto di lavoro, con esclusione dei dipendenti con rapporto di lavoro a tempo parziale, costituisce giustificato motivo per la risoluzione del rapporto di lavoro.

LINK


Quando fai la libera professione sei un impresa individuale,
e direi che non puoi essere anche dipendente a meno che non fai un partime.

Ma cosa ti hanno offerto di così allettante?

Ciao
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
Avatar utente
Kyrie
New User
New User
Messaggi: 25
Iscritto il: lun lug 13, 2009 6:52 pm
Località: Firenze

Re: Libera professione

Messaggio da Kyrie »

Mah... mi hanno offerto di associarmi a un gruppo di colleghi, con PIVA unica, per poter scegliere tra: servizio domiciliare, ambulatorio infermieristico (che mi ispirerebbe abbastanza), sala operatoria, TI... Per motivi personali diciamo che la relativa flessibilità e libertà offerta dalla collaborazione libero-professionale mi farebbe comodo, in piu' mi sembravano almeno da valutare le possibilità di esperienze che mi hanno proposto. Tu sei libero professionista vero? Me la consiglieresti come esperienza oppure è solo una gran rottura di balle? :P
Jacopo B.
Dottore in Infermieristica
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6233
Iscritto il: gio lug 09, 2009 6:54 pm
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Libera professione

Messaggio da franco »

Ciao
si sono libero professionista in forma "individuale" non associato.

L'esperienza con uno studio associato può essere interessante,
però ti propongo alcune riflessioni.
-i corsi ECM devi farli e devono diventare una priorità, per restare aggiornato altrimenti dopo un anno o due sei fuori dal giro e se vuoi fare concorsi fai fatica.
-devi vedere lo statuto e il contratto prima del giorno della firma, alcuni studi hanno il vincolo che ti impegni a non lavorare nei posti dove ti mandano loro per tot anni.
-devi capire che tariffa oraria ti propongono, se è uguale quando lavori in medicina in sala operatoria o altro.
-economicamente tu riceverai un importo lordo, su questo lo studio fa una ritenuta per il suo funzionamento, così tu hai l'importo lordo da cui paghi il 10+2% minimo all'ENPAPI http://www.enpapionline.it/, e poi il lordo da cui togli le tasse e hai finalmente il tuo netto che comprende tutto (ferie, tredicesima, TFR, malattia, stipendio mensile)

Se ti hanno proposto di entrare o sono disperati e hanno troppo lavoro o sei in gamba.
Se sei in gamba non ti svalutare, chiedi quello che prendono gli altri,
chiedi se c'è trasparenza se ti dicono i contratti che fanno e gli importi e se ti dicono gli importi orari dei colleghi,
se non hanno nulla da nascondere sono onesti ed è un 'esperienza che ti consiglierei.

Ciao
;)
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
Giampi
New User
New User
Messaggi: 52
Iscritto il: sab lug 18, 2009 7:32 pm

Re: Libera professione

Messaggio da Giampi »

Ciao kyrie...anche io avevo chiesto notizie a franco per un eventuale passaggio da dipendente a libero professionista...ma alla fine, grazie a lui, ho capito che la strada del libero professionista non è assolutamente facile e soprattutto redditizia come molti dicono...ho anche comprato il libro "l'infermiere e la libera professione" di luca cecchetto e alla fine mi son reso conto che mi conviene rimanere dipendente...anche io nella sanità privata...

spero di esserti d'aiuto...ah dimenticavo per fare il liberoprofessionista devi lavorare come dipendentenell'azienda privata al 50% ossia part-time ed è facoltà dell'azienda rifiutare od accogliere la tua richiesta e vuole sapere anche il motivo...
Avatar utente
Kyrie
New User
New User
Messaggi: 25
Iscritto il: lun lug 13, 2009 6:52 pm
Località: Firenze

Re: Libera professione

Messaggio da Kyrie »

Grazie Franco per le "dritte" sui punti da tenere d'occhio. La mia paura è anche quella di rimanere fregato. La mia scelta per la libera professione comunque non sarebbe dettata dall'interesse per guadagnare di piu' ma, come dicevo per una, almeno apparente, maggiore dinamicità nello sperimentare diverse esperienze. Comunque, grazie Giampi per l'indicazione del libro di Cecchetto, l'ho comprato stamattina e ho già iniziato a sfogliarlo, sicuramente mi aiuterà a prendere una decisione. Poi vi faccio sapere... Grazie!! :mrgreen:
Jacopo B.
Dottore in Infermieristica
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti