clisma evacuante

Non esiste un solo modo per eseguire una tecnica, esiste la tecnica giusta per il tuo assistito. Le foto sono utili per spiegarsi meglio, ma ricorda di chiedete l'autorizzazione del paziente e spiegate il caso per bene.
Rispondi
yogurt
Newbie
Newbie
Messaggi: 1
Iscritto il: dom ott 25, 2009 10:31 am

clisma evacuante

Messaggio da yogurt »

buongiorno a tutti,ho una domanda forse un pò sciocca da fare.Può un clisma evacuante (cioè solo la bottiglietta piccolina preriempita x i clismi)provocare perforazione se fatta ad una velocità non troppo lenta come somministrazione? (non so se si è capito bene come l'ho spiegata)
Il fatto è che ieri c'era il casino+totale in reparto e il mio oss mi fa:"le perette posso farle anche io"io mi sono fidata e l'ho lasciato fare.ovviamente pz sul lato sx e niente sonda ma solo il clisma.Quando ho visto che somministrava il clisma non pianissimo come velocità mi sn arrabbiata e gli ho detto che se non sapeva fare il clisma me lo doveva dire che lo facevo io e che se succedeva qlc la responsabilità è comunque la mia.lui poi è stato zitto..
Ora i nostri pz sono tutti anziani e nel post clistere hanno tutti evacuato normalmente ma questa cosa mi ha fatto incavolare e far venire dei dubbi sul fatto che lui possa aver fatto qualche danno..
Avatar utente
susanna
User Senior
User Senior
Messaggi: 2501
Iscritto il: sab lug 11, 2009 9:35 pm
Lavoro e cerco...: "THE FUTURE IS UNWRITTEN" Joe Strummer
Località: mantova

Re: clisma evacuante

Messaggio da susanna »

Estremamente improbabile....a meno che il clisma fosse a 80 gradi! :lol: :lol:
"Resto allibito dalla fatica che certe persone fanno per rimanere gli stronzi che sono"

Joe Strummer
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: clisma evacuante

Messaggio da skyes »

Benvenuta nuova utente, :P

immagino tu abbia verificato lo stato della paziente, prima di affidare il compito all'Oss.

E' improbabile una perforazione. Dove siano presenti delle anse deboli, tuttavia, è meglio stare attenti.
Avatar utente
andrea1983
User
User
Messaggi: 452
Iscritto il: dom ago 16, 2009 5:55 am
Località: Lugano - Ticino - Svizzera

Re: clisma evacuante

Messaggio da andrea1983 »

skyes ha scritto:Benvenuta nuova utente, :P

immagino tu abbia verificato lo stato della paziente, prima di affidare il compito all'Oss.

E' improbabile una perforazione. Dove siano presenti delle anse deboli, tuttavia, è meglio stare attenti.
Quoto in pieno Skyes. La perforazione intestinale potrebbe succedere con una grande lassita delle mucose e delle anse veramente deboli ma sono casi rarissimi.

Andrea
...non dimenticarsi mai di lavorare davanti a persone...che soffrono spesso...moto piu' di noi...siamo fortunati ricordiamocelo sempre...moltissimo...
Andrea - Ticino Svizzera
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6209
Iscritto il: gio lug 09, 2009 6:54 pm
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: clisma evacuante

Messaggio da franco »

Ciao
yogurt
i microclismi prepriempiti sono da 100-200ml,
la sonda arriva nell'ampolla rettale,
se può fare dei danni è solo nel caso che il pz abbia emorroidi interne,
o nel caso sia troppo caldo,
altrimenti nulla.

La velocità eccessiva può dare disagio al pz o dolore,
oppure fargli percepire un senso i fretta e di considerarlo un oggetto.

Ciao
:geek:
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
Avatar utente
PATROL
New User
New User
Messaggi: 42
Iscritto il: dom mag 09, 2010 6:24 pm

Re: clisma evacuante

Messaggio da PATROL »

yogurt ha scritto:buongiorno a tutti,ho una domanda forse un pò sciocca da fare.Può un clisma evacuante (cioè solo la bottiglietta piccolina preriempita x i clismi)provocare perforazione se fatta ad una velocità non troppo lenta come somministrazione? (non so se si è capito bene come l'ho spiegata)
Il fatto è che ieri c'era il casino+totale in reparto e il mio oss mi fa:"le perette posso farle anche io"io mi sono fidata e l'ho lasciato fare.ovviamente pz sul lato sx e niente sonda ma solo il clisma.Quando ho visto che somministrava il clisma non pianissimo come velocità mi sn arrabbiata e gli ho detto che se non sapeva fare il clisma me lo doveva dire che lo facevo io e che se succedeva qlc la responsabilità è comunque la mia.lui poi è stato zitto..
Ora i nostri pz sono tutti anziani e nel post clistere hanno tutti evacuato normalmente ma questa cosa mi ha fatto incavolare e far venire dei dubbi sul fatto che lui possa aver fatto qualche danno..

Sembra una procedura banale,ma in fondo non lo è,tutto comunque ruota intorno alla PRESSIONE, più si effettua velocemente e più c'è la probabilità di poter avere qualche danno specialmente se il pz è anziano!
Comunque non ti fidare di tutti gli oss,oggi con la crisi che c'è tutti si buttano a fare gli oss e quindi ti trovi a lavorare con ex meccanici,ex metalmeccanici, etc etc.
Occhio alla prossima volta!
Ovunque e dovunque sempre pronto!
Inf_Luciano
New User
New User
Messaggi: 14
Iscritto il: lun feb 22, 2010 11:45 am

Re: clisma evacuante

Messaggio da Inf_Luciano »

E ci lamentiamo che gli Operatori Socio-Sanitari ci "rubano" la professione? Non avevi tempo per effettuare la procedura (hai ritenuto di organizzare il lavoro in modo diverso)? Semplice, si posticipa la prestazione (salvo che la sua non esecuzione sia tale da compromettere la vita del paziente). E se tutti gli infermieri fossero stati impegnati in quel momento, chi avrebbe somministrato il clisma evacuante? Il medico? Non credo. Sarebbe bene rivedere il profilo professionale dell'O.S.S. (Conferenza Stato-Regioni, Seduta del 22 febbraio 2001). E soprattutto sarebbe bene che ci svegliassimo.
Avatar utente
princy
User
User
Messaggi: 115
Iscritto il: ven feb 26, 2010 7:45 am

Re: clisma evacuante

Messaggio da princy »

....personalmente sono 10 anni che pratico minimo 3 clisteri al giorno,perette varie e irrigazioni su colonstomizzati.
Ora per prima cosa come avete già detto tutti il clistere va somm.to a bassa pressione e lentamente, in primis perchè meno fastidio e quindi più tollerante e per secondo NON POTETE MAI SAPERE quali sono le problematiche del paziente.
Può avere emorroidi interne...( che è il minimo ), potrebbe avere polipi a livello rettale, radiotrattato o comunque con infiammazione in atto.
Da questo, la nostra esperienza di " clisterologhe" ci ha portato a decidere che, per quello che ci riguarda...nella nostra realtà, il clistere lo fà l'inf.prof.
Perchè direte voi?...di chi è la " colpa " se il paziente viene perforato? nostra che abbiamo attribuito il compito.
Quindi viene concessa all'oss specializzato la peretta del paziente giovane senza, se spera, alcun problema...
Ovviamente sono decisione prese dopo eventi accaduti...
" Ogni individuo dà al mondo un contributo unico " ( Jack Kornfield, da pensieri buddisti )
Princy
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite