Innalzamento dell'Età pensionabile a 65 anni

In questo spazio cerchiamo di aiutarci per reperire le leggi e a capirle.
Regole del forum
E' necessario ricordarsi che le discussioni devono essere considerate come informali e non consulenze specializzate.
Condividi la tua discussione preferita.
Rispondi
Avatar utente
dario62
User
User
Messaggi: 302
Iscritto il: sab lug 11, 2009 10:14 pm
Località: italia
Contatta:

Innalzamento dell'Età pensionabile a 65 anni

Messaggio da dario62 »

Carissimi Colleghi, con la presente, vi comunico, la nostra lettera di dissenso pieno, fatta recapitare al Governo, sull'ipotesi dell'innalzamento dell'eta' pensionabile, riguardante anche gli infermieri.

Un grave errore innalzare a 65 anni l'età pensionabile delle infermiere del
pubblico impiego
Un aumento graduale dell'età pensionabile delle donne a partire dal 2010, per arrivare a
quota 65 anni nel 2018.
Questo prevede la bozza proposta di fonte governativa inviata alla Commissione europea.
Innalzamento dell' età pensionabile per le donne nella pubblica amministrazione di un
anno per ogni biennio , così parificandola , alla fine a quella degli uomini.
Lidea, almeno secondo le più autorevoli fonti medianiche, è ancora una volta del ministro
della Pubblica amministrazione Renato Brunetta che si è dichiarato intenzionato ad
ottemperare ad una non meglio precisata sentenza della Corte di giustizia europea sulla
parificazione dell'età di pensionamento, nel pubblico impiego, tra uomini e donne.
Consideriamo , senza mezzi termini , una scelta scellerata quella di non escludere dal
provvedimento le donne che esercitano professioni particolari come le infermiere .
Seppur comprendendo l'esigenza di un intervento generale sulla materia , peraltro
sollecitato dall' Unione Europea riteniamo sbagliatissima l'ipotesi di estendere il limite
di età a 65 anni per tutte le lavoratici , senza distinzione rispetto alle funzioni svolte ;
Appare quantomeno singolare immaginare che un'infermiera professionista impiegata
nel SSN possa essere costretta ad andare in pensione a 65 anni dopo aver svolto per
decine e decine di anni un'attività delicata e complessa , di certo non sovrapponibile a
quella di un impiegato , per tipologia , responsabilità ed articolazione oraria , per di più



--------------------------------------- 2

in servizi falcidiati da una situazione di strutturale carenza , quindi in condizioni di
cronico super lavoro.
A tutto questo , non certo per minore importanza , si aggiunge il delicato ed impegnativo
ruolo di infermiera/madre ed infermiera/ genitrice , reso molto più complesso , tra l'altro,
dalla particolare articolazione oraria che sottende all' esercizio professionale.
Non si rammarichi a posteriori il Governo , quando dovrà prender atto che questo
provvedimento altro non farà che acuire la già grave carenza di professionisti infermieri
nei servizi e nelle strutture del sistema sanitario nazionale.
Saluti cordiali DARIO.

RSA NURSING UP
Sono disponibile per tutti i colleghi, a consulenza gratuita,inerente la contrattazione collettiva nazionale.Per contatto:328/5474656
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti