Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Gli argomenti che come infermieri affrontiamo sono molto vari, questo è il forum da dove puoi iniziare a scrivere/parlare di tutto.
Regole del forum
La domanda è il punto di partenza per arrivare ad una o a tante risposte. Partecipa alla tua discussione preferita.
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Messaggio da skyes »

picard ha scritto:Scusami Skyes, ma tu, secondo me, più che l’infermiere, volevi far la botanica……… :P
In effetti è uno dei miei hobby. :P

Scherzi a parte……. è da qualche giorno che ti trovo meno faziosa e più disponibile a discorrere col sottoscritto. Mi fa piacere…. ;)
In cuor mio: non mi sono mai sentita faziosa, anche se può esser sembrato.
Mi risulta difficile comprendere il significato anche di questo ultimo post…. Non trovo molte affinità tra quello che scrivi e gli infermieri. :?


Forse perchè molti hanno scordato da dove provengono, (le radici ??).
Col ssd, invece, penso di aver capito dove tu voglia andare a parare……. :)
Comunque, secondo mio modesto ed irrisorio parere, esso, riguarda esclusivamente un numero esiguo di “infermieri professori” NON gli infermieri esercenti.
Il ragioniere ha, forse, bisogno di un mansionario per esercitare la propria attività in modo subordinato?

No, il suo titolo, riconosciuto dallo Stato Italiano: parla per lui.

Perchè il titolo ad esercitare la professione infermieristica non può essere altrettanto considerato?

Non ce l'ho con il mansionario, anzi: è stato molto utile, forse potrebbe esserlo ancora.

Ma, credo, sarebbe meglio non sentirne il bisogno: abolirei anche il profilo professionale e "marchierei a caldo" le nuove leve.

Lo Stato Italiano riconosce l'Infermiere come il professionista abilitato ad esercitare x, y .."

Chiarendo il significato di x ed y : non ci sarebbe bisogno di nessun mansionario, di nessun profilo professionale, di nessun decreto legge, ecc..

Varrebbe tanto quanto vale la Costituzione Italiana nei confronti del legislatore.

(tropppo utopica :shock: )
:
Avatar utente
propofol
User
User
Messaggi: 214
Iscritto il: dom lug 12, 2009 8:18 pm
Località: Robecchetto con Induno...ma con la Brianza nel sangue...
Contatta:

Re: Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Messaggio da propofol »

susanna ha scritto: Noi abbiamo protocolli per quasi ogni attività quotidiana e riguardano sia il lavoro infermieristico che quello degli oss; quest'ultimo è fatto in gruppo misto, cioè infermieri, oss e a volte il medico; quindi, non sempre vengono fatti da proferssionisti per altri professionisti di pari qualifica.
Vero, ma cmq nel gruppo che lo elabora ci sono sempre anche degli infermieri, ci sono sempre dei colleghi di pari qualifica nel gruppo che elabora un protocollo...recentemente abbiamo fatto un protocollo per la gestione del pz post-operato in elezione (2 posti letto sono dedicati alla T.I.P.O.) che prevede vari aspetti (anche l'estubazione da parte dell'infermiere, dopo valutazione di alcuni parametri e condizioni) a cui hanno partecipato dei medici, vero, ma anche colleghi infermieri...
susanna ha scritto: Inoltre, spesso sono molto, troppo articolati, per timore di errori, e quindi rischiano di non essere applicati; ma non ho nulla contro i protocolli in sè, anche se le variabili che riguardano i casi trattati sono talmente tante che è un po' difficile applicarli "alla lettera"; ma fa lo stesso.
Bhe, capisci che però questo discorso non può essere generalizzato a tutti i protocolli...perchè ad esempio i protocolli che abbiamo noi sono decisamente molto validi ed applicati...addirittura, per tale motivo, abbiamo creato un CD con tutto quanto (procedure, protocolli, ecc) che viene dato ad ogni nuovo collega...
susanna ha scritto: Per quanto riguarda, invece , il profilo, credo che questo sia, al contrario dei protocolli, troppo vago e ampio; se io ho le conoscenze acquisite sul currettage chirurgico delle ldd e anche quelle sulla sanificazione ambientale (butto a caso), significa che, con disinvoltura, il mio ente può chiedermi di muovermi sia con il bisturi che con il mocio vileda; ed è questo che, alla fine, si chiama -demansionamento-; in più è ammesso e codificato dal CD!
E' per questo che alcuni di noi insistono con il mansionario, che ovviamente può chiamarsi in altro modo, se questo richiama vecchi principi e ideologie!!!
Alt...il nostro agire professionale è stabilito anche dall'ordinamento didattico quindi certe azioni di demansionamento se le facciamo è perchè lo accettiamo noi...se decidiamo di pulire i carrelli è una scelta nostra, potremmo chiaramente dire che non è nelle nostre competenze senza nessun rischio...dato che nell'ordinamento didattico (che comprende il pre ed il post laurea) non credo sia inserita la pulizia di comodini o altro...il CD inoltre lo ammette solo se saltuaria è per motivi eccezionali come indicato nell'articolo 49:
"L’infermiere, nell’interesse primario degli assistiti, compensa le carenze e i disservizi che possono eccezionalmente verificarsi nella struttura in cui opera. Rifiuta la compensazione, documentandone le ragioni, quando sia abituale o ricorrente o comunque pregiudichi sistematicamente il suo mandato professionale."
Quindi se lo si fa sempre senza dire nulla è sempre colpa del singolo infermiere, non del codice deontologico che parla di eccezioni e non di sistematicità e che addirittura dice, all'articolo 51:
"L'infermiere segnala al proprio Collegio professionale le situazioni in cui sussistono circostanze o persistono condizioni che limitano la qualità delle cure e dell’assistenza o il decoro dell'esercizio professionale."
Quindi accettare continuamente il demansionamento senza dire nulla va contro il CD che tu dici che lo ammette...
Stefano, UO Unità Terapia Intensiva Coronarica
"i soldi non fanno l'uomo...ma un diamante è per sempre"
Avatar utente
susanna
User Senior
User Senior
Messaggi: 2501
Iscritto il: sab lug 11, 2009 9:35 pm
Lavoro e cerco...: "THE FUTURE IS UNWRITTEN" Joe Strummer
Località: mantova

Re: Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Messaggio da susanna »

Mi ripeto, ma avete mai provato a segnalare un demansionamento all'ipasvi? Provate e poi mi saprete dire.
Inoltre, e poi chiudo l'argomento, già il fatto che un episodio di tale genere sia previsto, anche se saltuariamente, dal mio Cd è molto grave; il CD del medico, del fisioterapista, del radiologo, del logopedista, non ,lo prevede mai; perchè? Perchè loro:
1. sono più furbi;
2. perchè loro hanno un albo più garantista;
3. perchè loro non sono i responsabili dell'assitenza (dal mocio al tubo endotracheale)
Cominciamo a togliere l'articolo che prevede la compensazione, cominciamo a prevedere sanzioni anche per l'ipasvi che non fa il suo dovere, cominciamo con il dire che certe -mansioni- non ci competono, come non competono al medico o al fisioterapista; poi ne riparliamo.
"Resto allibito dalla fatica che certe persone fanno per rimanere gli stronzi che sono"

Joe Strummer
Avatar utente
propofol
User
User
Messaggi: 214
Iscritto il: dom lug 12, 2009 8:18 pm
Località: Robecchetto con Induno...ma con la Brianza nel sangue...
Contatta:

Re: Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Messaggio da propofol »

susanna ha scritto:Mi ripeto, ma avete mai provato a segnalare un demansionamento all'ipasvi? Provate e poi mi saprete dire.
Inoltre, e poi chiudo l'argomento, già il fatto che un episodio di tale genere sia previsto, anche se saltuariamente, dal mio Cd è molto grave; il CD del medico, del fisioterapista, del radiologo, del logopedista, non ,lo prevede mai; perchè? Perchè loro:
1. sono più furbi;
2. perchè loro hanno un albo più garantista;
3. perchè loro non sono i responsabili dell'assitenza (dal mocio al tubo endotracheale)
Cominciamo a togliere l'articolo che prevede la compensazione, cominciamo a prevedere sanzioni anche per l'ipasvi che non fa il suo dovere, cominciamo con il dire che certe -mansioni- non ci competono, come non competono al medico o al fisioterapista; poi ne riparliamo.
Su questo perfettamente d'accordo con te...diciamo che quel "saltuariamente" sarebbe meglio che non ci fosse, ma dato che c'è sarebbe il caso che davvero sia possibile denunciare se diventa routine...sul discorso del perchè...non saprei dirti la causa principale, credo che sia, come hai scritto tu, un mix di cause...forse l'ultima meno...il fatto di essere responsabili dell'assistenza non è una scusa per farci pulire comodini, rifare letti, ecc...almeno, secondo me...

Sulla seconda parte di quoto al 1000000%...sarebbe ora di prevedere sanzioni anche per l'IPASVI quando non fa il suo dovere tutelando gli infermieri iscritti...se cosi fosse anche la tua ultima frase sarebbe molto più applicabile...io credo che molti colleghi già dicano che certe mansioni non competono ma forse non trovano l'appoggio da chi dovrebbe darlo...
Stefano, UO Unità Terapia Intensiva Coronarica
"i soldi non fanno l'uomo...ma un diamante è per sempre"
luis
New User
New User
Messaggi: 59
Iscritto il: gio lug 23, 2009 12:09 am

Re: Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Messaggio da luis »

Al nostro collegio, non interessa minimamente di quello che facciamo o non facciamo, se la categoria infermieristica, quella "vera" per intenderci, continua ad essere dequalificata, ai componenti di tale "CONCLAVE", perchè di CONCLAVE si tratta, non gli facciamo manco il solletico con i nostri discorsi.

Ritorno a ripetere, ad usare gli infermieri a mo' di zerbino, in primis sono: i coordinatori, i direttori infermieristici, i dirigenti infermieristici, il collegio e nostri cari sindacati, perchè basterebbe assumere il personale di supporto, e, come per magia l'infermiere "VERO", avrebbe a chi delegare certe cosine, del tipo: giro letto con completa assistenza di base, distribuzione dei pasti con relativo aiuto ai non autosufficienti, spadellamento ed altro ancora. Vi sembra poco?? Per iniziare, tutto fa, l'importante è sgangiarsi da certe attività delegabilissime, e...per la loro sostituzione...non usiamo l'infermiere "VERO", benedetti coordinatori...non vi ricordate più di quando eravate comuni mortali... ? State collaborando troppo al nostro demansionamento e poco alla crescita professionale:x :twisted:

Se tutto questo si avverasse, non ci sarebbe bisogno di cambiare il profilo... :o :shock:

salutoni

luis
Avatar utente
susanna
User Senior
User Senior
Messaggi: 2501
Iscritto il: sab lug 11, 2009 9:35 pm
Lavoro e cerco...: "THE FUTURE IS UNWRITTEN" Joe Strummer
Località: mantova

Re: Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Messaggio da susanna »

Certo molti coordinatori sono sciacalli del lavoro altrui, ma non tutti.
Il punto è che se un profilo permette di utilizzare una figura in più modi, è molto più economico farlo, che non farlo: se assumo un oss, può fare solo quello, se assumo un infermiere, per 3 euro in più, posso utilizzarlo, legalmente, per mansioni più ampie. E' una questione di conti, niente di più.
Ma perchè c'è questo blocco mentale circa un CD più selettivo, se non altro delle attività che non dovremmo fare?
Basterebbe un codicillo che dica:
"tutte le attività di assistenza di base/primaria, non sono contemplate dal CD e l'ipasvi si fa garante legale che questo venga rispettato; nel caso non intervenisse in merito, rinuncerebbe automaticamente al costo dell'iscrizione, del soggetto in questione, per tutto l'arco della sua attività lavorativa".
Si può anche stringere il discorso ma, come si vede, sono solo due righe e mezza.
"Resto allibito dalla fatica che certe persone fanno per rimanere gli stronzi che sono"

Joe Strummer
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Messaggio da skyes »

susanna ha scritto: E' una questione di conti, niente di più.
Proprio così.

Fare i conti non è mai piacevole.

Perchè non basta calcolare le risorse e gl'investimenti: considerare i benefici a tutto tondo implica uno studio multidisciplinare.

"tutte le attività di assistenza di base/primaria, non sono contemplate dal CD e l'ipasvi si fa garante legale che questo venga rispettato; nel caso non intervenisse in merito, rinuncerebbe automaticamente al costo dell'iscrizione, del soggetto in questione, per tutto l'arco della sua attività lavorativa".
Si può anche stringere il discorso ma, come si vede, sono solo due righe e mezza.
Mettere alle strette l'IPASVI.

Mah, a mio parere non è il soggetto su cui puntare.

L'ordinamento didattico potrebbe stravolgere la situazione infermieristica come e quando vuole.

:
Avatar utente
propofol
User
User
Messaggi: 214
Iscritto il: dom lug 12, 2009 8:18 pm
Località: Robecchetto con Induno...ma con la Brianza nel sangue...
Contatta:

Re: Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Messaggio da propofol »

skyes ha scritto: Mettere alle strette l'IPASVI.

Mah, a mio parere non è il soggetto su cui puntare.
Tu chi metteresti alle strette se non il collegio che dovrebbe avere il dovere di tutelare i suoi iscritti? Se non lo fa non svolge parte dei suoi compiti, forse il compito principale...
Stefano, UO Unità Terapia Intensiva Coronarica
"i soldi non fanno l'uomo...ma un diamante è per sempre"
Avatar utente
skyes
User Senior
User Senior
Messaggi: 1055
Iscritto il: dom lug 12, 2009 11:54 am
Località: Treviso, operativa in Svizzera

Re: Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Messaggio da skyes »

:

Vedi, ci troviamo in tale situazione proprio "grazie" all' Ipasvi.

Non mi piace continuare con il masochismo. :shock:

La minaccia al SSD: fa paura in quanto è una cosa non controllabile da questi.

Con un cambiamento dall'alto, vedi ordinamento didattico: ove fatto bene, mi sentirei mille volte più al sicuro.

:
Avatar utente
propofol
User
User
Messaggi: 214
Iscritto il: dom lug 12, 2009 8:18 pm
Località: Robecchetto con Induno...ma con la Brianza nel sangue...
Contatta:

Re: Abolizione dell'art.24 comma 68 DL 78 Luglio09

Messaggio da propofol »

skyes ha scritto::

Vedi, ci troviamo in tale situazione proprio "grazie" all' Ipasvi.

Non mi piace continuare con il masochismo. :shock:

:
Vero...ma qualcuno ha mai denunciato l'ipasvi se e quando non ha compiuto i propri doveri? Forse prima di passare ad altri obiettivi dovremmo unirci e denunciare quando chi di dovere non ci tutela...no?
Stefano, UO Unità Terapia Intensiva Coronarica
"i soldi non fanno l'uomo...ma un diamante è per sempre"
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite