Illustratemi sinteticamente la libera professione

l'infermiere libero professionista, problemi, suggerimenti, idee e miti
Regole del forum
Importante, è necessario ricordarsi che le discussioni devono essere considerate come informali e non consulenze specializzate.
Condividi la tua discussione preferita.
Giulia89
Newbie
Newbie
Messaggi: 2
Iscritto il: mer apr 07, 2021 1:28 pm

Re: Illustratemi sinteticamente la libera professione

Messaggio da Giulia89 »

Lavorare come infermiere libero professionista ha i suoi pro e contro.

Tra i vantaggi, c'è la possibilità di collaborare con un numero indefinito di clienti/strutture, anche direttamente per conto di pazienti privati.
Poi, chiaramente, sta a te gestire gli orari e farti bene i conti (compenso lordo - tasse/contributi = reddito netto).

Tra gli svantaggi, da un lato non hai la sicurezza dello stipendio fisso. Di contro, però, puoi guadagnare all'infinito (virtualmente).

Un consiglio importante: lascia perdere i classici studi di commercialisti.

Se veramente vuoi risparmiare sui costi di gestione, abbonati ad una piattaforma online per professionisti: l'apertura della P. IVA è gratuita, i servizi sono pressoché identici (dichiarazione, calcolo tasse e contributi, fatture, ecc.) e con circa 300 €/anno sei coperto da ogni incombenza.

Qui trovi altre informazioni, se può interessare: https://www.fiscozen.it/blog/commercialista-online/
Avatar utente
franco
Super Mega User
Super Mega User
Messaggi: 6211
Iscritto il: gio lug 09, 2009 6:54 pm
Lavoro e cerco...: Assistenza infermieristica di qualità da oltre 30 anni, che dire :-)
Località: Bologna
Contatta:

Re: Illustratemi sinteticamente la libera professione

Messaggio da franco »

Ciao Giulia
Troppo buona, ma fare la libera professione per un infermiere a volte va bene, a volte no.

Dipende dalle regioni, alcune hanno tariffe orarie basse e il margine di crescita è alto solo per chi realizza coop o studi associati che sfruttano gli infermieri tenendosi il differenziale che invece i comuni o i committenti pagano.

L'infermiere neolaureato ha esperienza bassissima per il lavoro e non ha idea di quanto vale il suo lavoro.
Un datore di lavoro che assume un libero professionista lo fa perchè un dipendente gli costerebbe 30-35000 euro, percui un giovane infermiere che cede a 15-20 euro ora è un'occasione ghiotta.

Al nord va meglio, dove pagano un infermiere oltre 30 euro ora.
Ma nemmeno la pandemia del coronavirus ha smosso i portafogli dei datori di lavoro.

Ovviamente un libero professionista può spostarsi e cambiare datore di lavoro, ma quando ne hai 2 o 3 sono tanti e non hai voglia di lavorare anche per i privati perché oltre le 200 ore mensili si chiama schiavitù.

L'infermiere lavora a ore o a prestazione non ha possibilità illimitate, ma sicuramente ridurre i costi vuol dire guadagnare di più.
Benvenuto :-) ,incertezze, per fare i primi passi, visita....Come funziona il forum
Quando si regala un idea bisogna essere coscienti che quell'idea possa piacere o no. Quando si riceve un regalo, almeno un grazie :-)
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti